Monza, Libere 1: Rea vola sotto al diluvio

Monza, Libere 1: Rea vola sotto al diluvio

Il pilota della Honda precede un sorprendente Badovini e Sykes. Laverty sesto, Guintoli resta ai box

La pioggia non ha risparmiati neppure i protagonisti del Mondiale Superbike per la loro prima sessione di prove libere sul tracciato di Monza. Tutti quindi hanno preferito andarci piuttosto cauti e alla fine è emersa una classifica piuttosto anomala. Ad ottenere la miglior prestazione è stata la Honda CBR1000RR di Jonathan Rea, con un tempo però di 2'05"912 che è decisamente più alto rispetto a quelli messi a referto nella Supersport e nella Superstock 1000, segno quindi che le condizioni della pista sono peggiorate quando è toccato alla classe regina scendere in pista. Il pilota britannico è stato l'unico capace di scendere sotto al muro del 2'06" ed ha distanziato di poco più di due decimi la Ducati di Ayrton Badovini. Paga poco più di quattro decimi invece Tom Sykes, che occupa la terza posizione con la sua Kawasaki, nonostante abbia messo insieme appena 4 giri. La top five poi si completa con l'altra Honda del giapponese Kosuke Akiyoshi, che questo fine settimana sostituisce l'infortunato Leon Haslam, e con la Suzuki di Jules Cluzel. Solo sesta invece la prima delle Aprilia, che è quella di Eugene Laverty, con il leader del mondiale Sylvain Guintoli che ha addirittura preferito non prendere neppure la via della pista. Più indietro poi le due BMW ufficiali, con Chaz Davies e Marco Melandri che hanno occupato rispettivamente l'ottava e la decima posizione. Entrambi comunque hanno fatto meglio dell'altra 1199 Panigale di un acciaccato Carlos Checa, che non è riuscito a fare meglio del 13esimo crono.

World Superbike - Monza - Libere 1

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Jonathan Rea
Articolo di tipo Ultime notizie