Melandri: "Abbiamo tanto lavoro da fare"

Ieri a Portimao Marco ha potuto valutare aspetti positivi e negativi della BMW

Melandri:
Ieri, a Portimao, Marco Melandri ha avuto la sua prima presa di contatto con la BMW S1000RR, la moto con cui dovrà confrontarsi sulla scena del Mondiale Superbike nella prossima stagione. Sulla pista dove appena 48 ore aveva conquistato la quarta vittoria della sta stagione 2011, il ravennate ha vissuto una giornata tutto sommato positiva: ha girato su tempi decisamente più alti rispetto a quelli che aveva ottenuto nel corso del weekend con la Yamaha R1, ma è riuscito a girare non troppo lontano dal compagno di squadra Leon Haslam, che comunque conosce la S1000RR ormai da un anno. Melandri si è alternato tra la guida della moto 2011 ex Troy Corser ed una versione ibrida di quella 2012 (che invece è scesa in pista con Haslam). La cosa che gli ha creato più problemi per ora sembra essere la posizione di guida: "La posizione di guida è molto diversa e anche le sensazioni di guida cambiano parecchio. Del resto, era anche la prima volta che guidavo una Superbike diversa dalla Yamaha". L'italiano però sembra piuttosto ottimista: "Sotto molti aspetti però il primo impatto è stato positivo, e questa è stata quasi una sorpresa. Sicuramente però abbiamo davvero tanto lavoro da fare".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Marco Melandri
Articolo di tipo Ultime notizie