Melandri ancora indeciso tra BMW e Aprilia

Melandri ancora indeciso tra BMW e Aprilia

Il ravennate ha definitivamente rinunciato alla Yamaha, ma la tentazione del Team Pata resta

Solo qualche giornio fa, Marco Melandri aveva detto di sperare di riuscire a trovare un accordo con la Yamaha per continuare la sua avventura nel Mondiale Superbike in sella ad una R1 anche nel 2012, nonostante il suo disimpegno in forma ufficiale. A distanza di poche ore lo scenario è cambiato completamente, con il ravennate che ha annunciato di aver rinunciato ad un futuro con la Casa giapponese: "La R1 è un'ottima moto, ma su certe piste fatica tantissimo. La squadra ha annunciato il disimpegno e non è ancora chiaro se troveranno qualcuno disposto a rilevare tutta la struttura. Non ci sarebbero le condizioni per vincere" ha detto alla Gazzetta dello Sport. Ecco quindi che in pole position ci sarebbe la BMW: "Potrei far crescere la S1000RR, un progetto ancora giovane. Regalare il primo successo nel mondiale ad un marchio come BMW sarebbe uno stimolo incredibile. Pare una moto progettata bene, con soluzioni interessanti, alcune delle quali ancora non sfruttate nel modo corretto". Ci sarebbe poi ancora la soluzione legata all'Aprilia gestita dal Team Pata e in questo caso sarebbe la sfida con Max Biaggi ad attrarlo: "In realtà mi piacerebbe molto vedermela con Max a parità di moto. Sarebbe una sfida affascinante anche per il pubblico".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Marco Melandri
Articolo di tipo Ultime notizie