Melandri: "Due anni importanti insieme alla BMW"

Marco si congeda con una bella prova in gara 1, poi rinuncia alla seconda per il male alla caviglia

Melandri:
Un gran finale: BMW Motorrad ha concluso a Jerez de la Frontera il suo impegno, come Factory Team, nel FIM Superbike World Championship con un finale di stagione molto positivo. Nella prima gara dell’ultimo round 2013 il pilota ufficiale, Marco Melandri, ha lottato per la vittoria fino alla fine terminando secondo con la BMW S1000RR e facendo segnare il giro più veloce della gara. Sfortunatamente Marco non ha potuto partecipare alla seconda gara a causa del dolore alla caviglia. Il suo compagno di squadra Chaz Davies ha concluso le ultime due gare dell’anno rispettivamente in settima e quinta posizione. Sylvain Barrier ha fatto un buon debutto nel WSBK sulla terza RR del BMW Motorrad GoldBet SBK Team. Finendo nella prima Gara in 12esima posizione e lottando nei primi dieci in Gara 2. A causa di una scivolata ha poi concluso al 13esima posto. Nella Classifica Costruttori BMW ha chiuso la stagione al terzo posto con 443 punti, la miglior stagione di sempre nel Superbike World Championship, infatti, il risultato del 2012, 421 punti, è stato migliorato. Nella classifica piloti Marco è quarto con 359 punti. Chaz lo segue a 290 punti. Marco Melandri: "Gara 1 è stata fantastica. Ho fatto di tutto per tenere il passo di Eugene. Quando mancavano cinque giri alla fine non riuscivo a guidare come avrei voluto perché non riuscivo ad usare il piede, anche se era quasi a posto grazie al lavoro della Clinica Mobile. Al penultimo giro ha fatto un piccolo errore, così sono riuscito ad avvicinarmi e a tentare il sorpasso. Non era una situazione facile perché entrambi scivolavamo molto, ma sono riuscito a stare davanti nell’ultimo giro. Poi nell’ultima curva ho pensato che Eugene non avesse nulla da perdere in campionato e potesse provarci, così ho preferito rimanere interno ma ho frenato troppo presto. Eugene è stato molto furbo e, alla fine, mi ha sorpassato, e così è finita. Mi è dispiaciuto per il team perché mi avrebbe fatto piacere celebrare il mio 100° podio in carriera con una vittoria, ma va bene così. Mi congratulo con Tom e la Kawasaki che hanno fatto un fantastico finale di stagione. Dopo Gara 1 la caviglia mi faceva troppo male, ho preferito ascoltare il mio fisico e non correre, anche per non chiudere con un risultato negativo. Sono stati due anni molto importanti per la mia carriera, ho incontrato delle persone eccezionali che mi sono state vicine e che mi hanno sempre aiutato. Sicuramente la cosa più difficile sarà lasciare queste persone che mi hanno voluto bene e ripartire da zero. Auguro a tutti un in bocca al lupo per il futuro, sono persone splendide e meritano il meglio". Chaz Davies: "Il settimo posto in Gara 1 sembra essere proprio la nostra posizione questo weekend. Non avevo il feeling che avrei voluto, faticavo in ingresso di curva e avevo poco grip. Abbiamo fatto molte modifiche per oggi ma abbiamo avuto un warm up umido così non abbiamo potuto valutare bene le modifiche fatte. Sono entrato in gara con una moto completamente diversa, ma ho avuto ancora qualche difficoltà. Continuavo a perdere l’anteriore e il posteriore sembrava perdere trazione troppo facilmente. Ho fatto tutto il possibile, di più non era possibile. Per Gara 2 abbiamo cambiato la gomma anteriore e così siamo migliorati. Ero più veloce rispetto a Gara 1 con una temperatura più alta. Ero più vicino ai ragazzi davanti ma, sfortunatamente, non abbastanza. È stato probabilmente uno dei weekend più dificili della stagione, peccato che sia stato l’ultimo. Guardando indietro alla stagione devo dire che complessivamente sono soddisfatto. Ringrazio BMW per avermi messo in condizione di vincere nel Mondiale Superbike più di una volta. Ho conquistato tre vittorie e combattuto in testa e raccolto molti podi. Ancora una volta ringrazio BMW e il team, è stato un buon anno". Sylvain Barrier: "Mi sono proprio divertito questo weekend, è stata un’esperienza eccezionale. Già Gara 1 é stata eccezionale. Ero davvero eccitato di essere in griglia e, dopo, sono rimasto sorpreso dai miei tempi sul giro. Non ero sicuramente velocissimo ma consistente e questo è quello che volevo. Sono stato più che felice di com’è andata la mia gara di debutto e mi auguro di fare ancora meglio in Gara 2. Prendevo sempre più confidenza con la moto e mi sentivo sempre meglio, peccato quella scivolata, ma queste sono le gare. Ho cercato di fare il massimo per finire la gara in una buona posizione. Alla fine ho migliorato molto e sono soddisfatto del weekend. Sono davvero felice di essere con BMW e grato che mi abbia dato questa opportunità di partecipare per la prima volta al Campionato Superbike".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Marco Melandri , Chaz Davies , Sylvain Barrier
Articolo di tipo Ultime notizie