Biaggi: "Gli altri vanno forte, dobbiamo migliorare"

C'è anche un'incognita meteo, ma Max vuole farsi trovare pronto domani

Biaggi:
Si sono appena concluse le prime due sessioni di prova sul circuito francese di Magny-Cours, teatro dell’ultima gara World Superbike. L’Aprilia Racing Team deve difendere la leadership in entrambe le classifiche, piloti e costruttori, ed è perciò fondamentale partire da subito con il piede giusto. Il capoclassifica Max Biaggi si è concentrato, come d’abitudine, sul migliore setup per adattare la RSV4 alla conformazione della pista, ottenendo riscontri positivi in alcuni settori e qualche difficoltà in altri frangenti. Il settimo tempo finale fa ben sperare, così come l’estrema concentrazione messa in mostra da Max che ha analizzato minuziosamente i dati raccolti assieme ai suoi tecnici. Il "Corsaro" sa di dover migliorare ancora, per poter affrontare con la necessaria tranquillità la Superpole di domani e le gare di domenica. "Dobbiamo sistemarci, in certe situazioni la moto si muove troppo – ha ammesso Max Biaggi al termine delle prove – I nostri rivali sono andati subito forte, ora tocca a noi migliorare. In alcuni settori siamo veloci, in altri perdiamo terreno, quindi dovremo trovare il giusto compromesso per togliere decimi dove perdiamo senza sacrificare i nostri punti forti. Viste le previsioni, ci sarà da tenere d’occhio anche il meteo che potrebbe mischiare le carte, il nostro compito è farci trovare pronti in ogni situazione". L’undicesimo tempo finale di Eugene Laverty non descrive la realtà delle prove di oggi. Durante le qualifiche, il pilota di Toomebridge non è riuscito a sfruttare al meglio le gomme nuove a causa del traffico trovato in pista. A conferma di ciò il suo ideal time, formato dai migliori intermedi della sessione, lo vede al quarto posto virtuale della classifica. Alla luce di questa analisi, Eugene è soddisfatto del lavoro di oggi. “Oggi ci è mancato solo il tempo sul giro, perché i dati sul passo di gara sono confortanti. Purtroppo quando ho montato le gomme nuove e potevo spingere, ho trovato altri piloti più lenti che mi hanno impedito di migliorare. Nonostante questo sono contento di quanto fatto oggi, c’è ancora margine per migliorare ma abbiamo già una buona base di partenza. Oggi era anche importante rientrare tra i primi 16, perché se domani dovesse piovere sarà difficile migliorare i tempi di oggi”.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Max Biaggi , Eugene Laverty
Articolo di tipo Ultime notizie