Rea: "L'erogazione della CBR è troppo aggressiva"

Il pilota britannico ha ammesso di essere stato davvero in difficoltà nei test di Jerez

Rea:
Jonathan Rea e la Honda sono state senza dubbio la grande delusione della tre giorni di test del Mondiale Superbike a Jerez de la Frontera. Il pilota britannico ha chiuso con un miglior crono di 1'41"8, quindi con un gap di circa 2" nei confronti del mattatore Tom Sykes. Segno evidente del fatto che la sua CBR1000RR non ne vuole proprio sapere di digerire il tracciato andaluso. "Dopo tre giorni positivi di test ad Aragon, abbiamo fatto davvero fatica qui a Jerez. E' difficile puntare il dito su un problema in particolare, ma probabilmente l'erogazione del motore è troppo aggressiva e ci impedisce di completare un giro come si deve" ha detto Johnny. "Stiamo già pensando a quali modifiche apportare per i test di gennaio e speriamo che ci possano aiutare. Del resto, abbiamo completato oltre 200 giri qui, quindi abbiamo tanti dati su cui lavorare. Spero che quando torneremo in pista dopo le feste la nostra CBR abbia fatto un passo avanti" ha aggiunto.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Jonathan Rea
Articolo di tipo Ultime notizie