Guintoli ci crede: "Puntiamo a due buoni risultati"

Oggi il pilota dell'Aprilia si è visto sfuggire la Superpole per appena 22 millesimi

Guintoli ci crede:
I piloti Aprilia Racing avevano dimostrato fin da subito un feeling promettente con l’inedito tracciato turco di Istanbul. Nonostante sia stata preceduta da due sessioni particolari, con i piloti fermi ai box per molto tempo a causa della pista bagnata, la Superpole di oggi pomeriggio ha confermato quanto si poteva intuire già da ieri: Sylvain Guintoli ha sfiorato la pole di soli 22 millesimi, dopo un giro quasi perfetto, mentre con la seconda gomma da tempo Eugene Laverty non è riuscito a confermarsi pur agguantando una positiva quarta posizione. Il dominio Aprilia è confermato dalle posizioni delle due RSV4 “satellite”: Davide Giugliano (Althea Racing) partirà in terza piazza, Toni Elias (Red Devils) al debutto in sella alla Superbike veneta ha colto un promettente quinto posto. Staccato in classifica generale di solo un punto dalla vetta, Sylvain Guintoli non aveva nascosto le sue ambizioni per questa Superpole. Confortato dai tempi fatti segnare ieri, e dopo essere stato il più veloce anche nelle libere che hanno preceduto la Superpole, il pilota francese ha superato agevolmente le prime due sessioni. Ha affrontato con grinta la sfida tra i primi nove arrendendosi solo allo “specialista” Sykes, ammettendo anche di aver fatto qualche sbavatura nel giro veloce. La posizione di partenza è comunque ottima, nelle due gare di domani Sylvain avrà i mezzi per puntare al gradino alto del podio. Sylvain Guintoli: "Ci siamo andati davvero molto vicino, nel mio ultimo giro ho commesso qualche piccolo errore che forse mi è costato quei 22 millesimi. Sarebbe stato bello conquistare la pole, ma la cosa più importante è partire dalla prima fila. Mi sono trovato a mio agio su questa pista fin da subito, penso che domani potremo puntare a due buoni risultati. Come ho già detto la battaglia per il campionato è entrata nella sua fase più calda, ci aspettano due gare divertenti su un circuito praticamente nuovo per tutti". Ottima prestazione anche per Eugene Laverty, protagonista durante il weekend di una crescita costante che lo ha portato a ridosso della zona nobile della classifica. Il pilota di Toomebridge era stato il più veloce nella Superpole2, il miglior modo per presentarsi all’ultima sessione. Purtroppo Eugene ha avuto qualche problema nello sfruttare la sua seconda gomma da tempo, difficoltà che non gli hanno comunque impedito di conquistare la prima casella della seconda fila. Anche per lui, le gare di domani si preannunciano combattute ma con buone possibilità di occupare un posto sul podio. Eugene Laverty: "Ho fatto il mio miglior giro nella Superpole2, non riuscendo poi a ripetermi nella qualifica finale. La quarta posizione non è comunque da buttare, per le gare di domani si preannuncia una battaglia tra quattro piloti nella quale potremo giocare le nostre carte. Specialmente Gara1 sarà interessante, oggi a causa della pista bagnata nessuno è riuscito a fare molti giri con gomme da gara e questo renderà le cose ancora più incerte".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Eugene Laverty , Sylvain Guintoli
Articolo di tipo Ultime notizie