Imola, Q1: Tom Sykes si conferma in vetta

Imola, Q1: Tom Sykes si conferma in vetta

Solo Rea regge il ritmo e precede un quartetto di italiani guidato da Fabrizio. Badovini quarto con la Ducati

Tom Sykes si è confermato il più veloce anche nella prima sessione di prove ufficiali del round di Imola del Mondiale Superbike. Il pilota della Kawasaki ha tolto ben 1"2 alla prestazione che gli era valsa la prima posizione anche nelle prove libere di questa mattina ed ha portato il nuovo limite del weekend a 1'47"218. Parliamo quindi di un tempo ancora lontano di circa mezzo secondo rispetto al best lap realizzato un anno fa proprio dal vice-campione del mondo in carica, ma ci può stare visto che nella notte è caduta parecchia pioggia sul circuito sulle rive del Santerno, che avrà sicuramente reso l'asfalto insidioso e scivoloso. Alle spalle della ZX-10R del battistrada ha dato un altro segnale positivo Jonathan Rea, bravo a portare la sua Honda CBR1000RR in seconda posizione a soli 112 millesimi da Sykes. Nelle posizioni a seguire poi il solco si apre maggiormente, con Michel Fabrizio che apre un quartetto di italiani con la sua Aprilia, pagando però oltre quattro decimi dalla vetta. La notizia più interessante però è senza ombra di dubbio il quarto tempo messo a referto da Ayrton Badovini, con una Ducati 1199 Panigale che finalmente sembra aver trovato un buon passo senza l'air restrictor. Il discorso però per ora sembra limitato solo all'italiano, visto che Carlos Checa è solo 12esimo a circa 1"5. Del trenino di cui sopra poi fanno parte anche Davide Giugliano e Marco Melandri. Dunque, l'altro dato curioso è che le due Aprilia RSV4 affidate ai team esterni per ora si sono comportate meglio di quelle della squadra factory, che invece occupano solo il settimo ed il nono posto con il leader del Mondiale Sylvain Guintoli e con Eugene Laverty. Tra di lori si è inserita poi anche la Suzuki di Leon Camier, con la Kawasaki di Loris Baz a chiudere la top ten nonostante una caduta. In difficoltà per ora il rientrante Noriyuki Haga, che occupa il 17esimo posto con la BMW del Team Grillini, distanziato di 4"4. In questo momento il veterano giapponese sarebbe escluso dalla Superpole, ma si è già migliorato di quasi 2" rispetto a stamani, quindi il margine di crescita potrebbe essere ancora piuttosto ampio.

World Superbike - Imola - Qualifica 1

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Tom Sykes
Articolo di tipo Ultime notizie