Il polso infortunato non sembra preoccupare Sykes

Il polso infortunato non sembra preoccupare Sykes

Il pilota della Kawasaki pare convinto di avere le carte in regola per fare bene nel weekend

E' parso soddisfatto Tom Sykes alla fine della seconda giornata dei test collettivi di Phillip Island. Nonostante abbia dovuto fare i conti con un infortunio ad un polso, il portacolori della Kawasaki ha chiuso con il terzo tempo, dimostrando di poter essere comunque veloce in sella alla sua ZX-10R. Il dolore si è fatto sentire per il vice-campione del mondo, che comunque pare convinto di poter dire la sua nella prima gara del Mondiale Superbike, anche grazie all'ottimo lavoro fatto dai ragazzi della Provec Racing, che hanno cercato di adattare la moto alle sue esigenze fisiche. "Oggi ho sicuramente usato molto il mio braccio infortunato, si è anche addormentato. Il mio capomeccanico però è stato bravissimo a mettermi a mio agio. So che c'è una piccola frattura nel polso, inoltre anche le costole sono abbastanza doloranti, ma ho piena fiducia nella squadra e nella mia Kawasaki" ha detto Sykes. "Voglio ringraziare tutti i ragazzi del team, perchè hanno fatto un grande lavoro dopo l'incidente di giovedì scorso. Nonostante i miei dolori, tra ieri ed oggi siamo riusciti a recuperare parte del tempo perso nei primi due giorni. Merito anche dell'ottimo feeling che ho con la mia moto e degli adattamenti che sono stati fatti in base alle mie condizioni. In vista del weekend comunque devo dire che anche dopo tanti giri sono abbastanza a posto" ha aggiunto.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Tom Sykes
Articolo di tipo Ultime notizie