Frattura dello scafoide per David Salom

Frattura dello scafoide per David Salom

Il pilota del Team Pedercini proverà comunque ad essere al via a Phillip Island

Oggi è stato l'ultimo dei tre giorni di prove disputate dal team Pedercini sulla pista di Phillip Island, in Australia. Pista asciutta e temperature alte per le sessioni di test della Superbike. Sono stati test poco fortunati per la squadra italiana in quanto il pilota del team Pedercini, David Salom è caduto nel corso della prima giornata e si è fratturato lo scafoide della mano destra. A causa di questo incidente team e pilota non hanno potuto lavorare come avrebbero voluto sulla loro Ninja ZX-10R e completare il programma inizialmente previsto. Nel secondo e nel terzo giorno di prove David ha potuto percorrere solo pochi giri poiché il dolore alla mano infortunata gli impediva di guidare più a lungo. Il suo miglior giro è stato cronometrato in 1'34"9. I dottori hanno svolto una serie di esami sulla mano di Salom che per fortuna non necessita di un intervento chirurgico ma solo di riposo. Il pilota spagnolo cercherà quindi di riposare per essere pronto per i prossimi test che il team Pedercini effettuerà a Phillip Island il 20 e 21 febbraio e che vedranno in pista assieme a David Salom anche l'australiano Bryan Staring. David Salom: "E' stata una caduta a bassa velocità. Non stavo forzando o facendo nulla di diverso dal solito quando improvvisamente mi sono trovato per terra e sono atterrato proprio sulla mano destra, fratturandomi lo scafoide. E' lo stesso osso che mi ero rotto alcuni anni fa e per questo ho ancora una vite nell'osso stesso. I dottori che mi hanno visitato mi hanno detto non serve un'operazione ma che devo restare in assoluto riposo. Ho cinque giorni per cercare di guarire per poter disputare le prossime due giornate di test del 20 e 21. Ad ogni modo abbiamo potuto imparare molto da queste prove e la moto mi è piaciuta subito molto. E' completamente diversa dalla Kawasaki Superbike che ho guidato qualche anno fa ed assieme alla mia squadra sono sicuro che potremo ottenere qualche buon risultato quest'anno". Lucio Pedercini: "Siamo stati davvero sfortunati. L'infortunio di David non ci ha consentito di lavorare come avremmo voluto sulla nostra Kawasaki. Da quel poco che abbiamo potuto vedere la moto è migliorata molto e Salom si è trovato subito a suo agio. Speriamo che in questi cinque giorni che ci separano dai prossimi test il nostro pilota riesca a guarire. Nei prossimi test potremo comunque contare anche su Staring e siamo quindi fiduciosi di poter lavorare sull'assetto delle nostre moto per essere pronti per la prima gara della stagione".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti David Salom
Articolo di tipo Ultime notizie