Laverty vuole rifarsi sotto a Sykes a Magny-Cours

Laverty vuole rifarsi sotto a Sykes a Magny-Cours

L'obiettivo dei due piloti dell'Aprilia è di tenere i giochi aperti fino al round conclusivo di Jerez

Giusto il tempo di attraversare l’Oceano e la Superbike Mondiale torna in pista per la penultima tappa del Campionato 2013. Teatro della nuova sfida è il circuito francese di Magny-Cours, luogo degli ultimi finali di stagione compresa la vittoria mondiale di Max Biaggi e Aprilia nel 2012. La classifica piloti si è movimentata dopo Laguna Seca. Grazie al podio in Gara 1 ed alla straordinaria vittoria in Gara 2, Eugene Laverty ha agguantato la seconda posizione e si trova a 23 punti dal capofila Sykes. Le speranze del nordirlandese sono alimentate dallo strepitoso stato di forma manifestato negli ultimi appuntamenti, nei quali ha raccolto 91 punti su 100 disponibili grazie alla doppietta di Istanbul e ai risultati negli Stati Uniti. Nonostante le difficoltà incontrate lo scorso anno sulla pista francese, Eugene può contare sull’affiatamento con la sua RSV4 che in questa stagione ha raggiunto il massimo livello. Proprio per questo il suo obiettivo a Magny-Cours è continuare a recuperare punti importanti, per poi presentarsi a Jerez (pista test Aprilia) a giocarsi il tutto per tutto nell'ultimo round. Eugene Laverty: "Il mio livello di adrenalina non è ancora tornado alla normalità dopo Laguna Seca! Abbiamo colto una fantastica vittoria domenica e arriviamo a Magny-Cours davvero carichi. L’inerzia è con noi dopo tre vittorie nelle ultime quattro gare. Siamo saliti al secondo posto nel campionato piloti, ma i miei occhi sono puntati al gradino più alto". Magny-Cours è la gara di casa per il portacolori francese di Aprilia Sylvain Guintoli. Dopo Laguna Seca, appuntamento che gli ha regalato la prima Superpole stagionale ma che lo hai poi visto faticare nelle due gare, Sylvain si presenta in Francia più motivato che mai. Due i fattori sui quali potrà contare nel weekend: il supporto dei tifosi, pronti a regalargli una calorosa accoglienza, e la variabilità delle condizioni meteo. Il tracciato della Niévre è infatti noto per l’estrema instabilità del clima, che spesso e volentieri condiziona lo svolgimento dell’attività agonistica. Per un “mago del bagnato” come Sylvain potrebbe trattarsi dell’occasione da sfruttare al meglio. Sylvain Guintoli: "Dopo aver ottenuto la mia prima Superpole dell’anno ed aver comandato le prime due parti di gara prima della bandiera rossa, ho perso molti punti davvero importanti per il Campionato. Magny-Cours è il posto perfetto per cercare il riscatto. Tanti tifosi francesi saranno in pista per supportarmi, il loro appoggio si aggiunge alla grande motivazione in vista della battaglia per il Mondiale. Non vedo l’ora di scendere in pista!".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Eugene Laverty , Sylvain Guintoli
Articolo di tipo Ultime notizie