Laverty: "La Suzuki ha il potenziale per vincere"

Nonostante i tempi alti dei test di Jerez, il vice-campione del mondo promuove la GSX-R1000

Laverty:
Nonostante non sia mai riuscito ad essere particolarmente veloce, Eugene Laverty è parso abbastanza soddisfatto della sua prima uscita alla guida della Suzuki del Team Crescent con cui parteciperà al Mondiale Superbike nel 2014. Dopo aver patito qualche problema di troppo con l'elettronica della sua GSX-R1000 nelle prime due giornate, il vice-campione del mondo è rimasto a Jerez de la Frontera anche ieri ed ha ottenuto la sua miglior prestazione in 1'41"8. Un tempo ancora più alto di circa 2" rispetto a quelli di Tom Sykes, ma l'obiettivo di questo primo test era solo quello di dare una linea di lavoro ai ragazzi del team in vista della pausa invernale. "Finalmente abbiamo avuto una giornata positiva ieri ed ho fatto un po' di progressi con la Suzuki GSX-R1000. Credo che abbia un buon set-up di base e che il telaio risponda bene alla messa a punto, quindi che ci sia il potenziale per essere vincenti, anche se ci vorrà parecchio lavoro per tirarlo fuori" ha detto il nordirlandese, che quindi sembra puntare molto sul potenziale della quattro cilindri di Hamamatsu. "Abbiamo sicuramente tutte le capacità necessarie ad essere competitivi e a vincere le gare, ma abbiamo bisogno di fare un po' di regolazioni fini, soprattutto per migliorare l'uscita di curva e l'elettronica. Ora è solo questione di tempo, ma confido molto nel lavoro che faranno i ragazzi durante la pausa invernale in vista dei test di gennaio" ha aggiunto.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Eugene Laverty
Articolo di tipo Ultime notizie