Ducati e Team Alstare ufficializzano la loro rottura

Ducati e Team Alstare ufficializzano la loro rottura

Francis Batta ha rivelato di non avere basi solide su cui pianificare la stagione 2014

Tutto come previsto: la Ducati ed il Team Alstare hanno annunciato questa mattina di aver deciso di separarsi al termine di una stagione davvero complicata nel Mondiale Superbike. Nonostante l'accordo in essere fosse valido anche per la stagione 2014, il Team Alstare ha perso il supporto di uno dei suoi sponsor, costringendo Francis Batta a rivedere i suoi piani o almeno questo è quanto detto dalla Casa di Borgo Panigale nel suo comunicato. Va detto però che tra il manager belga e la Rossa c'erano già stata parecchie incomprensioni nell'arco del campionato da poco concluso, soprattutto con l'ex Direttore Generale Bernhard Gobmeier, in particolare per quanto riguarda la gestione dello sviluppo della deludente 1199 Panigale. "Mi dispiace che un’operazione iniziata con grande ottimismo si concluda anzitempo senza aver dato i risultati che tutti speravamo. - ha commentato Ernesto Marinelli, responsabile in Ducati del progetto SBK - E’ stato un anno molto difficile da un punto di vista sportivo, ma sono convinto che abbia comunque portato una crescita ad entrambi e creato delle solide basi su cui proseguire per crescere e migliorare. In questi mesi trascorsi insieme ho avuto conferma che il Team Alstare è composto da persone di estrema competenza, con cui spero di poter lavorare ancora in futuro. Un ringraziamento, mio personale e a nome di tutta l’azienda, a Francis per tutti gli sforzi che ha fatto quest’anno impegnandosi, come è nel suo stile, sempre al massimo". "Sono molto triste in questo momento perché la sfida cominciata lo scorso novembre è stata per me un importante stimolo per ricominciare dopo lo stop di un anno. - ha detto Francis Batta, titolare del Team Alstare - Lavorare con Ducati mi ha entusiasmato ed è stata una bellissima esperienza, anche se, purtroppo, quest’anno i risultati non sono arrivati. Affrontare il 2013 è stato per me uno sforzo enorme e non avendo delle basi solide per il 2014 preferisco non prendere rischi che potrebbero compromettere la possibilità di andare avanti per tutta la stagione. Ringrazio Ducati per la fiducia che mi ha dato e auguro alle "rosse di Borgo Panigale" di tornare presto ai successi che meritano". La Ducati in ogni caso ha confermato anche la sua intenzione a partecipare al Mondiale Superbike 2014, aggiungendo che a breve annuncerà i suoi piani per la prossima stagione, ufficializzando sia i nomi dei piloti che quello della struttura che li porterà in pista.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Articolo di tipo Ultime notizie