Checa: "Il margine di miglioramento è molto alto"

Lo spagnolo è soddisfatto dei progressi della Panigale, Badovini invece non è ancora al top della forma

Checa:
Con Carlos Checa di nuovo in forma dopo il problema intestinale della scorsa settimana, il Team SBK Ducati Alstare ha potuto sfruttare i due giorni di prove ufficiali appena conclusi al circuito australiano di Phillip Island. Checa ha finalmente goduto di due giorni ininterotti in pista e ha lavorato duro con la sua squadra per trovare il setup ottimale alla sua nuova 1199 Panigale che debutterà nella categoria Superbike questo weekend. Durante il primo giorno, nel tardo pomeriggio, c'è stato un salto nelle prestazioni di alcuni piloti, Carlos incluso. Checa ha chiuso il primo giorno in sesta posizione con un miglior crono di 1'31"5. Il pilota spagnolo ha migliorato ancora durante il second giorno, con temperature meno calde. Si è imposto già nelle condizioni umide della mattinata, segnando il miglior tempo, poi nel pomeriggio Carlos ha abbassato ancora il crono di ieri per chiudere i test in prima posizione assoluta, con un giro più veloce di 1'31"0. Il suo passo costante augura molto bene per le prime gare. Anche se non c'erano gravi conseguenze fisiche per Ayrton Badovini dopo la caduta di venerdì, il giovane pilota italiano ha deciso, insieme alla Clinica Mobile, di non partecipare al primo giorno del test causa qualche dolore. Ha completato pochi giri durante il secondo giorno, ma prendendo le cose con calma; vuole assicurarsi di essere in condizione ottimale per le prime gare del campionato 2013. Carlos Checa: "Sono molto contento dei risultati; è stata una bella sorpresa fare il giro più veloce. Non mi aspettavo che fossimo a questo punto dopo così poco tempo, pensavo di chiudere forse settimo. Ieri avevamo già identificato un buon setting di base per la mia 1199 e abbiamo continuato il lavoro oggi. Apprezzo il fatto che ogni cambiamento che facciamo alla moto porta a dei risultati positivi. Il team sta lavorando molto bene ed è praticamente la prima volta che abbiamo potuto godere di buone condizioni per poter lavorare tanto sulla moto. Posso dire che oggi e ieri, lavorando bene su questo nuovo progetto, sono stati due dei giori più soddisfacenti della mia carriera. E' una sfida emozionante ed i risultati di oggi ci dimostrano che il potenziale e il margine di miglioramento della moto è molto alto". Ayrton Badovini: "Avevo deciso, insieme ai medici, di saltare questi test per essere in forma in tempo per il weekend; ho fatto giusto qualche giro oggi, solo per controllare le mie condizioni fisiche. Ho un ematoma sul fegato che mi da molto dolore, soprattutto quando faccio le curve a destra e cambiamenti di direzione molto veloci. Secondo i medici ci vuole forse un mese per guarire ma spero che, dopo due giorni di riposo, sarò in grado di salire in moto e girare. Sono soddisfatto del lavoro che abbiamo finora. E' la prima volta che giro con un bicilindro e le caratteristiche della moto sono molto diverse da quelle che conoscevo. Fino ad ora ci siamo concentrati a fare piccoli passi, invece di cambiare le cose in modo drastico, e ho l'impressione che stiamo facendo progressi. C'è ancora da fare ma questo è normale con una moto nuova. Sono sicuro che, una volta sistemata la moto, potremo fare dei buoni risultati". Francis Batta, Titolare del Team SBK Ducati Alstare: "Per me sono stati due giorni molto positivi. Carlos lavora bene come pilota di svilupppo e ha dimostrato il potenziale della moto. E' la prima volta che abbiamo potuto sfruttare delle buone condizioni di pista e completare molto lavoro, provando diverse soluzioni. Alla conclusione di questi test mi sento fiducioso e penso che saremo competitivi in tempi più brevi di quelli che avevamo previsto".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Carlos Checa , Ayrton Badovini
Articolo di tipo Ultime notizie