Sykes: "Non ho sfruttato la gomma morbida"

Il vice campione del mondo scatterà dalla seconda fila, dopo aver chiuso quarto nelle Qualifiche thailandesi

Sykes:

Dopo le due manche di Phillip Island, chiuse in sordina, il vice campione del mondo 2014 della Superbike Tom Sykes sperava in un immediato riscatto a Buriram, sede del secondo appuntamento stagionale delle derivate di serie. 

Il pilota britannico aveva l'obiettivo di rientrare nelle prime posizioni della griglia al termine della Superpole 2 - obiettivo raggiunto con successo - ma anche quello di mettersi alle spalle il proprio compagno di squadra, Jonathan Rea. Non solo Sykes non è riuscito a raggiungere questo scopo, ma ha dovuto vedere il britannico cogliere la seconda pole position consecutiva in appena due gare disputate da Rea sulla Ninja. 

La consistenza e la velocità mostrate da Rea sembrano aver destabilizzato Sykes sotto l'aspetto mentale, il quale però dice di aver avuto problemi a sfruttare la gomma morbida nei giri che avrebbero dovuto regalargli un piazzamento in griglia ancora migliore: "E' davvero un peccato non essere riuscito a sfruttare la mia gomma da tempo. Nell'ultimo settore della pista la gomma l'ho sentita slittare più di una volta, ma sapevo di dover spingere forte per fare il tempo più rapido possibile. Ho faticato molto e non era quello che mi aspettavo. Ero deluso dopo il primo tentativo, dunque ho provato a farne un secondo, ma senza grande successo. Domani lavoreremo duro nel Warm up e cercheremo di fare comunque due belle gare".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Tom Sykes
Articolo di tipo Ultime notizie