Brookes al posto di Hopkins a Phillip Island

Brookes al posto di Hopkins a Phillip Island

Se "Hopper" dovesse saltare la gara di apertura, la Crescent Suzuki punterebbe sull'australiano

Ancora non ci sono conferme o smentite dalle fonti ufficiali ma, stando alle voci che arrivano dall'Australia, John Hopkins sarà costretto a saltare la gara di apertura del Mondiale Superbike, prevista per fine febbraio a Phillip Island e la Crescent Suzuki avrebbe già scelto il suo sostituto. "Hopper" si è procurato una frattura alla mano destra nella giornata di ieri, cadendo ad alta velocità nella prima giornata dei test privati australiani. Ora è già rientrato negli States per un consulto con il suo chirurgo di fiducia, ovvero quello che circa un mese fa lo aveva convinto a farsi amputare l'anulare proprio della mano destra per risolvere un infortunio precedente, ma la sensazione è che non sarà in grado di recuperare per la gara di fine mese. Al suo posto la squadra di Jack Valentine avrebbe quindi deciso di puntare su Joshua Brookes, vecchia conoscenza sia del Mondiale SBK che di quello Supersport, oggi impegnato nel BSB proprio con una Suzuki GSX-R1000. Una scelta che potrebbe essere molto azzeccata, perchè quella di Phillip Island è la pista di casa per l'australiano, che in passato si è sempre reso protagonista di ottime gare su questo tracciato. Ora non resta quindi che attendere una conferma o una smentita per capire se le voci che arrivano dai test siano fondate o meno. Va detto però che lui stesso ha già rilasciato alcune dichiarazioni che sembrano spingere in questa direzione.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti John Hopkins , Joshua Brookes
Articolo di tipo Ultime notizie