Max Biaggi: "Confido nelle qualità di Deganello"

Il pilota dell'Aprilia è convinto di aver rimpiazzato degnamente i tecnici che lo hanno lasciato

Max Biaggi:
Quello a cavallo tra il 2011 ed il 2012 doveva essere un inverno tranquillo per Max Biaggi, invece si è rivelato costellato di importanti cambiamenti. Nonostante il rinnovo con l'Aprilia, l'ex campione del mondo della Superbike dovrà fare i conti con una nuova squadra capitanata da Aligi Deganello. L'ex capo meccanico del team Gresini ha deciso di abbandonare la MotoGp dopo la batosta della scomparsa di Marco Simoncelli, per andare a seguire la rincorsa iridata del "Corsaro" e dell'Aprilia. Percorso inverso invece per l'ex tecnico di fiducia di Max, Giovanni Sandi, che è stato attratto dalle sirene della classe regina, nella quale seguirà la CRT del rookie Danilo Petrucci. Il pilota romano ha parlato del passato, del presente e del suo futuro in un'intervista rilasciata al sito ufficiale del Mondiale Superbike, che vi riproponiamo integralmente: Tu sei il pilota più vittorioso per Aprilia di tutti i tempi: 4 Titoli mondiali (3 in 250cc e 1 in SBK) con un totale di 36 vittorie e 32 Pole Position. Un vero record assoluto.Dove trovi gli stimoli per migliorarti ancora? "E' un onore per me essere riuscito a fare tutto questo ed è anche un motivo di legame sentimentale con l'azienda di Noale e tutti i suoi tecnici. Ora sono chiamato a fare la parte più difficile, ovvero vincere ancora, ma ho una grande motivazione per questo 2012! Sto lavorando duramente per migliorarmi ancora e posso riuscirci". Hai disputato tre stagioni con Aprilia SBK. Come ti senti ad aver portato la squadra e l'azienda a diventare campioni del mondo in SBK, dove tra l'altro non erano mai riusciti prima d'ora? "Sento molta soddisfazione nell'aver contribuito in questo risultato mitico! Come sempre le prime volte hanno un sapore speciale e non si dimenticano mai, come il primo titolo in 250cc in Aprilia nel 1994. Ricordo, quando nel 2009 sono stato chiamato a sviluppare e correre per Aprilia,la nostra RSV era totalmente nuova e c'era molto entusiasmo. Mai ci saremmo però aspettati che, in solo 2 anni, avremmo portato a casa il titolo mondiale". Stessa moto, ma squadra totalmente nuova per il campionato 2012, con lo staff che verrà rivoluzionato. Puoi dirci il motivo per cui sei arrivato a questa decisione? "Di fatto ho solo subito questo cambiamento. Nulla è dipeso da me e purtroppo ne pago le conseguenze. Tutti possono immaginare quanto sia difficile partire per un mondiale con soli 2 mesi per organizzare tutto e con una squadra totalmente nuova, speriamo bene!" Puoi dirci chi sono i nuovi arrivati? Si tratta per te di un'ennesima sfida o non credi sconvolgerà eccessivamente i piani? "Insieme ad Aprilia ho dato fiducia ad Aligi (Deganello) che sarà il mio nuovo capo tecnico. Ho un buon presentimento sia per le qualità umane che tecniche. Poi bisogna iniziare le gare per dare dei veri giudizi ma lasciateci lavorare... ci saranno in squadra altre tre persone che hanno già lavorato in Aprilia. Sono fiducioso". Come stai trascorrendo lo stop invernale? "Di fatto sono stato impegnato mentalmente e praticamente per costituire la squadra. Ora che il più è fatto spero di passare un Natale più rilassato, perché l'addio della mia vecchia squadra mi ha fatto penare molto. Non porto loro rancore, sono delle persone a cui voglio molto bene, anzi voglio augurargli altrettanti successi per la loro nuova avventura".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Max Biaggi
Articolo di tipo Ultime notizie