Alex Lundh si è fratturato la clavicola sinistra

condividi
commenti
Alex Lundh si è fratturato la clavicola sinistra
Di: Matteo Nugnes
27 apr 2013, 10:18

Il pilota del Team Pedercini è caduto nelle qualifiche di stamattina: si parla di uno stop di un mese e mezzo

Dopo Leon Haslam, il weekend di Assen del Mondiale Superbike perde un altro protagonista: Alexander Lundh è stato infatti vittima di un infortunio che lo dovrebbe tenere lontano dalla Kawasaki del Team Pedercini per almeno un mese e mezzo. Lo svedese è scivolato sull'erba sintetica dopo un lungo nei primi minuti della seconda sessione di prove ufficiali ed ha preso davvero una brutta botta sull'asfalto e con la spalla sinistra, rimanendo steso piuttosto a lungo nella via di fuga e portando quindi la direzione gara ad esporre la bandiera rossa per soccorrerlo. Una volta rialzatosi, Lundh è parso piuttosto intontito, ma ha iniziato subito a tenersi la spalla. Una volta arrivato al centro medico dell'autodromo olandese è stato poi sottoposto a tutti i controlli di rito, che come si temeva hanno evidenziato la frattura della clavicola sinistra. Fortunatamente sembra che non sia necessario un intervento chirurgico e i dottori della Clinica Mobile gli applicheranno un bendaggio rigido, che dovrebbe bastare per permettergli il recupero.
Prossimo articolo WSBK
Assen, Q2: Giugliano beffa Sykes nel finale

Previous article

Assen, Q2: Giugliano beffa Sykes nel finale

Next article

Pronta un'offerta della Ducati per Max Biaggi!

Pronta un'offerta della Ducati per Max Biaggi!

Su questo articolo

Serie WSBK
Evento Assen
Location Assen
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie