Alex Lundh si è fratturato la clavicola sinistra

Alex Lundh si è fratturato la clavicola sinistra

Il pilota del Team Pedercini è caduto nelle qualifiche di stamattina: si parla di uno stop di un mese e mezzo

Dopo Leon Haslam, il weekend di Assen del Mondiale Superbike perde un altro protagonista: Alexander Lundh è stato infatti vittima di un infortunio che lo dovrebbe tenere lontano dalla Kawasaki del Team Pedercini per almeno un mese e mezzo. Lo svedese è scivolato sull'erba sintetica dopo un lungo nei primi minuti della seconda sessione di prove ufficiali ed ha preso davvero una brutta botta sull'asfalto e con la spalla sinistra, rimanendo steso piuttosto a lungo nella via di fuga e portando quindi la direzione gara ad esporre la bandiera rossa per soccorrerlo. Una volta rialzatosi, Lundh è parso piuttosto intontito, ma ha iniziato subito a tenersi la spalla. Una volta arrivato al centro medico dell'autodromo olandese è stato poi sottoposto a tutti i controlli di rito, che come si temeva hanno evidenziato la frattura della clavicola sinistra. Fortunatamente sembra che non sia necessario un intervento chirurgico e i dottori della Clinica Mobile gli applicheranno un bendaggio rigido, che dovrebbe bastare per permettergli il recupero.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Evento Assen
Circuito Assen
Articolo di tipo Ultime notizie