Aragon, Libere 2: Laverty si riporta al comando

Aragon, Libere 2: Laverty si riporta al comando

Solo il pilota dell'Aprilia e Sykes riescono a scendere sotto all'1'58". Melandri è terzo a 0"8

Eugene Laverty e Tom Sykes si sono nuovamente scambiati le posizioni nel secondo ed ultimo turno di prove libere del round di Motorland Aragon del Mondiale Superbike, quello che precede di poco la Superpole. Il pilota dell'Aprilia si è riportato al comando, ritoccando anche la pole provvisoria del rivale della Kawasaki in 1'57"409. Il vice-campione del mondo in carica ha chiuso distanziato di poco più di tre decimi, risultando l'unico in grado di scendere sotto all'1'58" oltre al leader della classifica iridata. Rispetto a questa mattina ha trovato un piccolo miglioramento Marco Melandri, terzo, ma la sua BMW S1000RR rimane distanziata di circa otto decimi dalla vetta. La sensazione, dunque, è che la lotta per la Superpole probabilmente sarà riservata solamente ai primi due. Si conferma in buona forma anche Jonathan Rea, che ha lavorato sul passo di gara con la sua Honda CBR600RR, dimostrando di poter reggere abbastanza bene il passo dell'1'58"5. Dietro di lui completa la top five l'altra BMW di Chaz Davies, che nel finale si è anche fermata lungo la pista a causa di un problemino tecnico. Riesce finalmente ad entrare nella top ten la Ducati 1199 Panigale di Carlos Checa, autore del decimo tempo. L'1'59"579 ottenuto in questo turno di libere è stato il miglior crono dello spagnolo nell'intero weekend, segno che piano piano sta forse trovando la quadra. Il distacco dai primi comunque rimane ancora importante, senza contare che davanti a lui ci sono anche Sylvain Guintoli, Davide Giugliano, Loris Baz e Jules Cluzel.

World Superbike - Motorland Aragon - Libere 2

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Eugene Laverty
Articolo di tipo Ultime notizie