Ufficiale: Giugliano salta il weekend di Phillip Island

condividi
commenti
Ufficiale: Giugliano salta il weekend di Phillip Island
Redazione
Di: Redazione
17 feb 2015, 09:55

La Ducati ha deciso di non sostituire il suo pilota infortunato, che comunque dovrebbe rientrare in Thailandia

L’ultimo test pre-stagionale si è concluso oggi sul circuito australiano di Phillip Island per l’Aruba.it Racing – Ducati Superbike team e Chaz Davies. Confermato purtroppo che Davide Giugliano non potrà partecipare al primo round del campionato.

L’Aruba.it Racing – Ducati Superbike Team e il suo pilota ufficiale Chaz Davies ha sfruttato le condizioni di meteo sempre asciutte, anche se più nuvolose rispetto a ieri (temperatura d’aria 22°C, asfalto 32°C) per fare le ultime preparazioni prima del primo round del Mondiale Superbike 2015.

Ieri, avendo lavorato soprattutto sugli assetti delle loro Ducati Panigale R, i due piloti ufficiali hanno concluso con il sesto (Giugliano) e il settimo (Davies) tempo più veloce.

Giugliano, vittima di un highside che gli ha fatto perdere la sessione pomeridiana di ieri, è stato trasferito al Alfred Hospital di Melbourne dove una TAC ha purtroppo rivelato due fratture alle vertebre L1 e L2. Come conseguenza, il team conferma che sfortunatamente Davide non sarà in grado di partecipare al primo evento del campionato 2015 questo weekend. Non si prevede per il momento nessuna sostituzione del pilota romano in occasione delle gare di Phillip Island e la squadra conta sul suo rientro già al secondo round che si svolgerà in Thailandia.

Oggi in pista Davies ed i suoi tecnici si sono focalizzati sulle prove sulla distanza, in vista delle due gare, di 22 giri ciascuna, che si disputeranno domenica su questa stessa pista. Nella sessione di questa mattina, Davies ha trovato un buon ritmo, migliorando sia il feeling con la sua Panigale che i suoi tempi sul giro. Il pilota gallese ha chiuso in quinta posizione assoluta con un miglior tempo di 1'31"296, quasi un secondo più veloce del suo miglior crono di ieri.

Il portacolori dell’Aruba.it Racing – Ducati Superbike Team ha sfruttato l’ultima sessione di prove per effettuare una serie di giri per verificare le prestazioni della moto e delle gomme sulla distanza. Ha chiuso questi test in sesta posizione finale. Soddisfatto dei risultati ottenuti durante queste sessioni di prove, Davies tornerà in pista venerdì per i primi turni cronometrati valevoli per il primo round del campionato mondiale 2015.

Chaz Davies: "Stamattina abbiamo fatto un paio di step molto positivi e, modificando l’anteriore della mia Panigale, ho potuto trovare quel feeling che mi era mancato ieri. Oggi pomeriggio ho fatto molti giri e mi sento abbastanza fiducioso per quanto riguarda la distanza di gara, ma prenderemo in considerazione gli aspetti positivi evidenziatisi questa mattina e continueremo a lavorare in quella direzione. Abbiamo svolto una grande mole di lavoro qui, e sembra che abbiamo idee molto più chiare per quanto riguarda quello che funziona e quello che invece funziona un po’ meno. Un risultato molto positivo alla fine dei test. Quando torneremo in pista venerdì spero che riusciremo a concentrarci ed a sfruttare le cose migliori che abbiamo identificato in questi giorni, per migliorarci ulteriormente".

Davide Giugliano: "Non sarà facile affrontare le prime due manche della stagione da spettatore. E’ un vero peccato perché' mi sentivo a mio agio con la moto ed il lavoro di sviluppo cominciato qui stava andando molto bene. Che dire, fortunatamente le mie condizioni fisiche non sono così gravi e questa è la cosa più importante. Purtroppo dovrò saltare la gara di Phillip Island. Adesso penserò solo a rimettermi in forma per poter tornare in pista al più presto".

Ernesto Marinelli – Ducati Superbike Project Director: "La caduta di Davide è stata un duro colpo alla vigilia del primo round ma purtroppo queste sono le corse e sappiamo che può capitare. L’importante ora è capire quali trattamenti ed attenzioni dovrà seguire per ritornare in sella il prima possibile. Il test ci ha portato molte informazioni, abbiamo introdotto alcuni nuovi componenti di ciclistica al posteriore ed evoluto di conseguenza il setup con buoni riscontri da parte dei nostri piloti. Come sempre qui a Phillip Island le gare saranno difficili ma cercheremo di prepararci al meglio".

Prossimo articolo WSBK
La Pirelli annuncia le mescole per il round australiano

Previous article

La Pirelli annuncia le mescole per il round australiano

Next article

Haslam contento: "Non abbiamo cercato il tempo"

Haslam contento: "Non abbiamo cercato il tempo"