Barrier: "Sono stati due giorni abbastanza complicati"

Il francese non è ancora riuscito a trovare il set-up giusto per la sua BMW sul tracciato di Phillip Island

Barrier:

Il BMW Motorrad Italia SBK Team ha preso parte ai test ufficiali del Mondiale Superbike che si sono svolti sul circuito di Phillip Island, in Australia, il 16 e 17 febbraio. E’ stata l’ultima occasione per il team e per il pilota Sylvain Barrier di prepararsi al primo round del mondiale Superbike che si disputerà sulla stessa pista australiana il 20, 21 e 22 febbraio prossimi.

Sono state due giornate molto importanti, che hanno permesso al BMW Motorrad Italia SBK Team di proseguire nello sviluppo in pista della nuova BMW S1000RR e che hanno consentito a Barrier di prendere confidenza con il tracciato di Phillip Island, dove il francese aveva corso solo per pochi giri lo scorso anno, prima che una caduta proprio nei test ufficiali gli impedisse di proseguire le prove e di partecipare alle successive prime due gare della stagione.

Nella prima giornata di test di lunedì 16, lo staff tecnico del team si è concentrato sulla messa a punto della S1000RR, intervenendo soprattutto sulla parte elettronica. Nelle due sessioni a sua disposizione, Barrier ha percorso un totale di 31 giri, con un miglior crono di 1'33"497 che lo ha posizionato al quindicesimo posto della classifica dei tempi.

Questa mattina, nella prima sessione di prove, il giovane pilota francese si è subito migliorato, fermando i cronometri sul tempo di 1'32"268 e chiudendo il turno in quattordicesima posizione. Nel pomeriggio, dopo aver lavorato con i suoi tecnici alla ricerca della migliore messa a punto della sua moto su questo circuito, una caduta lo ha obbligato ad interrompere prematuramente la sessione di prove e non gli ha permesso di migliorare il crono della mattina.

Il pilota francese ha quindi concluso i test al quindicesimo posto della classifica.

Il prossimo appuntamento per il BMW Motorrad Italia SBK Team è ora fissato per venerdì 20 febbraio, quando sul circuito di Phillip Island inizierà il primo round del campionato mondiale Superbike 2015.

Sylvain Barrier: "Sono stati due giorni abbastanza complicati nei quali abbiamo lavorato molto, ma senza riuscire a trovare la migliore messa a punto per la nostra moto su questo tracciato. Nonostante i nostri numerosi tentativi, non siamo ancora soddisfatti delle nostre prestazioni e riteniamo che si debba continuare a lavorare soprattutto sulla parte elettronica. Purtroppo la caduta di questo pomeriggio ci ha fatto perdere del tempo prezioso che avremmo voluto sfruttare per fare ulteriori test. Ora abbiamo due giorni di riposo, per poi tornare in pista venerdì per le prime qualifiche, nelle quali speriamo di proseguire il lavoro iniziato ieri".

Gerardo Acocella - Team Director: "In questi due giorni abbiamo lavorato molto allo sviluppo della nostra S 1000 RR in versione 2015, ma purtroppo devo dire che c’è ancora molto altro lavoro da svolgere. Siamo intervenuti soprattutto sulla parte ciclistica e su quella elettronica, ma non siamo soddisfatti dei risultati ottenuti. Abbiamo testato molte soluzioni diverse, che però non hanno consentito a Barrier di guidare come vorrebbe e di sfruttare tutto il potenziale delle nostra moto. Per fortuna abbiamo ancora le prove di venerdì e di sabato prima delle due gare di domenica".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Evento test a Phillip Island
Circuito Phillip Island Grand Prix Circuit
Piloti Sylvain Barrier
Articolo di tipo Ultime notizie