Test Imola: Rea si conferma al top in mattinata

Test Imola: Rea si conferma al top in mattinata

Il primo turno si è concluso con il pilota della Honda davanti a Giugliano e Lowes. Non girano le Kawasaki

Jonathan Rea ha confermato il suo grande stato di forma anche nella sessione mattutina dei test collettivi del Mondiale Superbike che si è disputata ad Imola, dove la carovana iridata si è fermata all'indomani della quarta tappa stagionale. Dopo la bella doppietta di ieri, il pilota della Honda ha nuovamente messo tutti in fila con un crono di 1'47"356 con cui ha migliorato il suo giro più veloce in gara, avvicinandosi anche al primato del tracciato sulle rive del Santerno, quello realizzato lo scorso anno da Tom Sykes, che al momento resiste per appena 82 millesimi. Alle sue spalle c'è la Ducati di Davide Giugliano: il pilota italiano è stato più lento di poco più di un decimo in 1'47"589 e nel box di Borgo Panigale stanno provando delle novità a livello di telaio, con lo scopo di ridurre le vibrazioni che infastidiscono ancora la 1199. Il progresso più evidente è stato quello mostrato dalla Suzuki, con Alex Lowes che è arrivato a realizzare un crono di 1'47"628. Non male se si pensa che ieri le GSX-R1000 non erano andate oltre ad un 1'48"495. Meno fortunata invece la mattinata di Eugene Laverty, che ha iniziato tardi il suo lavoro a causa di un problema di elettronica. Il quadro delle prime posizioni si completa poi con il quarto tempo di Marco Melandri, che deve ritrovare il feeling con la sua Aprilia RSV4 dopo le due gare disastrose di ieri, concluse solamente al sesto ed all'11esimo posto. Il ravennate ha girato in 1'47"636. Da segnalare, infine, l'assenza in pista delle Kawasaki ufficiali: le "verdone" hanno lasciato Imola in anticipo rispetto al resto del gruppo, non avendo nulla di rilevante da provare.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Evento Imola
Circuito Imola
Piloti Jonathan Rea
Articolo di tipo Ultime notizie