Barrier non raccoglie i risultati sperati in Thailandia

Barrier non raccoglie i risultati sperati in Thailandia

Il pilota della BMW Motorrad Italia chiude il weekend di Buriram con un 14esimo ed un 13esimo posto

Secondo round del Mondiale eni FIM Superbike per il BMW Motorrad Italia SBK Team al Chang International Circuit di Buriram in Thailandia. Dopo le buone prestazioni fornite nelle prove e nella Superpole di ieri, nel warm up di questa mattina Sylvain Barrier ed il suo staff tecnico hanno effettuato gli ultimi ritocchi all’assetto della loro S1000RR in vista delle due gare odierne, nelle quali Barrier ha preso il via dal tredicesimo posto della griglia, in quinta fila.

Pista asciutta, sole e temperature molto alte per entrambe le gare. Nella prima manche la partenza di Barrier non è stata velocissima, tanto che nei primi giri Sylvain transitava in quindicesima posizione. Purtroppo il pilota francese non riusciva a trovare il giusto feeling con la sua S1000RR e ad incrementare il suo ritmo e concludeva la gara al quattordicesimo posto.

La seconda gara ha purtroppo avuto uno svolgimento molto simile alla prima. Questa volta la partenza di Barrier è stata buona ed il pilota del BMW Motorrad Italia SBK team ha concluso i primi giri attorno alla decima posizione. In seguito però Sylvain ha perso posizioni, sino a terminare al tredicesimo posto.

Il prossimo appuntamento con il Campionato Mondiale Superbike è fissato per il weekend del 10, 11 e 12 Aprile al Motorland Aragon di Alcaniz in Spagna.

Sylvain Barrier: "È stata una giornata difficile. Ieri pensavo di aver risolto i miei problemi di assetto, ma oggi in gara non ho trovato il feeling con l’anteriore e non sono riuscito a guidare come avrei voluto. Per gare i miei tecnici hanno provato a cambiare qualcosa, ma le cose non sono cambiate di molto. Mi spiace non aver potuto ottenere dei risultati migliori, ma non siamo riusciti a trovare l’assetto giusto per questa pista che non conoscevamo e che si è rivelata più difficile del previsto. Ma giriamo pagina e pensiamo alla prossima gara di Aragon, dove siamo determinati a conquistare i risultati che ci competono".

Gerardo Acocella - Team Director: "Siamo abbastanza delusi perchè ieri nelle prove pensavamo di aver trovato la soluzione ai problemi di assetto che Sylvain accusava, mentre oggi, senza aver cambiato nulla, il nostro pilota non ha trovato la necessaria confidenza con l’anteriore e non ha potuto spingere a fondo ed ottenere dei buoni i risultati. Torniamo a casa con qualche punto, ma non siamo soddisfatti e ad Aragon cercheremo di fare decisamente meglio".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Sylvain Barrier
Articolo di tipo Ultime notizie