Si arrende anche Michel Fabrizio: rientra ad Aragon

Si arrende anche Michel Fabrizio: rientra ad Aragon

Il nuovo pilota del Team Grillini non ha fratture, ma è debilitato, quindi non correrà in Australia

Un altro nome si è aggiunto all'elenco dei piloti che dovranno rinunciare al primo appuntamento del Mondiale Superbike, che si disputeranno sul tracciato di Phillip Island, dove nei giorni scorsi ci sono state due giornate di test collettivi. Dopo Luca Scassa e Sylvain Barrier, entrambi fermati dalla frattura del bacino, anche Michel Fabrizio ha deciso di alzare bandiera bianca. Il nuovo pilota del Team Grillini è stato vittima di una brutta caduta nel corso della prima giornata di test, dalla quale è uscito piuttosto acciaccato. Nonostante gli esami a cui è stato sottoposto successivamente non abbiano evidenziato fratture, il centauro romano ha preso davvero una brutta botta e si sente molto debole, quindi questo fine settimana non sarà in sella alla sua Kawasaki ZX-10R e rimanderà il suo esordio stagionale al secondo round di Motorland Aragon, che si disputerà a metà aprile. A Phillip Island, dunque, la squadra che ha sede alle porte di Bologna schiererà una sola moto per il "superstite" Sheridan Morais, visto che ha deciso di non sostituire il suo pilota di punta. Restano ancora in dubbio Peter Sebestyen e Jeremy Guarnoni, colpiti rispettivamente dalla lussazione di una spalla e dalla frattura di una clavicola. Entrambi però hanno rivelato l'intenzione di provare a scendere almeno in pista nelle prove libere di domani.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Fabrizio Michel
Articolo di tipo Ultime notizie