Un'intossicazione alimentare debilita Andreozzi

condividi
commenti
Un'intossicazione alimentare debilita Andreozzi
Redazione
Di: Redazione
07 giu 2014, 14:49

Probabilmente se fosse stato al top della forza il pilota del Team Pedercini sarebbe arrivato in Superpole

Si sono disputate oggi sul circuito di Sepang, in Malesia, le prove e le Superpole valide per il sesto round del Campionato Mondiale eni FIM Superbike. Dopo aver concluso le prove cronometrate di ieri rispettivamente in diciannovesima e ventitreesima posizione, questa mattina Alessandro Andreozzi e Romain Lanusse hanno disputato il terzo e decisivo turno di qualifiche. Purtroppo durante la notte Andreozzi si era sentito male, accusando mal di stomaco e febbre. Il pilota del Team Pedercini Racing ha voluto ugualmente scendere in pista e pur migliorando il suo miglior tempo di ieri (2’07”544) ha chiuso al ventunesimo posto e non è riuscito a qualificarsi per la Superpole. Anche Lanusse si è migliorato (2'07"628) ma avendo ottenuto la ventiduesima posizione non ha potuto accedere alla Superpole. Lanusse ha poi disputato il turno di prove libere del pomeriggio, per proseguire con i suoi tecnici il lavoro di messa a punto della sua Kawasaki, in vista delle due gare di domani. Il francese è stato autore di una scivolata per fortuna senza nessuna conseguenza e con il tempo di 2'08"676 ha chiuso la sessione al ventunesimo posto. Andreozzi invece ha preferito fermarsi per curarsi nella speranza di poter correre domani, nelle due gare che si disputeranno sulla distanza di 16 giri e che vedranno Andreozzi prendere il via dalla settima fila e Lanusse dall’ottava. Alessandro Andreozzi: "Purtroppo durante la notte ho accusato dei forti dolori allo stomaco e qualche linea di febbre. Ho voluto ugualmente scendere in pista per disputare le prove di questa mattina, perché volevo entrare in Superpole. Purtroppo, anche se mi sono migliorato, non ce l’ho fatta e allora ho preferito fermarmi per curarmi e poter stare meglio per le gare di domani. Peccato perché la moto funzionava bene e senza il mio problema fisico avrei preso parte alla Superpole. Domani mi attendeono due gare molto difficili, ma vedremo di dare il massimo come sempre. Grazie ai ragazzi della mia squadra per il loro grande lavoro". Romain Lanusse: "Da una parte sono soddisfatto perché questa mattina mi sono migliorato di oltre un secondo, ma dall’altra mi dispiace di non essermi qualificato per la Superpole, un obiettivo che speravo davvero di poter raggiungere. Nel pomeriggio ho lavorato con i miei tecnici e la mia moto è migliorata. Per domani mi aspetto due gare complicate sia per il caldo che per la mia partenza dall’ottava fila. Però il mio passo di gara è abbastanza veloce e quindi spero di poter ottenere un buon risultato".
Articolo successivo
Giugliano: "Non pensavo di poter fare un giro così"

Articolo precedente

Giugliano: "Non pensavo di poter fare un giro così"

Articolo successivo

Sepang, Gara 1: Marco Melandri ritrova la vittoria

Sepang, Gara 1: Marco Melandri ritrova la vittoria
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WSBK
Evento Sepang
Location Sepang International Circuit
Piloti Alessandro Andreozzi , Romain Lanusse
Autore Redazione
Tipo di articolo Ultime notizie