Sepang, Libere 1: Melandri guida la tripletta Aprilia

Sepang, Libere 1: Melandri guida la tripletta Aprilia

Le RSV4 volano, con Elias e Guintoli racchiusi in un decimo. Poi c'è Sykes a mezzo secondo

Tornare su una pista del Motomondiale sembra aver ridato il sorriso e nuova linfa a Marco Melandri: il ravennate è stato infatti il più veloce nella prima sessione di prove libere del round di Sepang del Mondiale Superbike, dove le derivate di serie fanno tappa per la prima volta nella loro storia. In casa Aprilia erano convinti che il potente motore della RSV4 avrebbe fatto la differenza sul veloce tracciato malese ed è stato così, perchè le quattro cilindri di Noale hanno monopolizzato le prime tre posizioni in una sessione caratterizzata da un caldo davvero infernale, con oltre 30 grandi di temperatura ambientare ed addirittura 42 sulla'asfalto. Melandri alla fine ha girato in 2'05"167, tallonato ad appena 55 millesimi dall'Aprilia con i colori Red Devils di Toni Elias e quella ufficiale di Sylvain Guintoli a 124. Più indietro invece il resto del gruppo, capitanato dalla Kawasaki del campione del mondo in carica Tom Sykes, che però ha pagato ben mezzo secondo. Contrariamente alle previsioni, non sono parse poi troppo in difficoltà le Ducati, con Davide Giugliano e Chaz Davies che hanno occupato la quinta e la sesta posizione. La classifica poi prosegue con la Honda di Jonathan Rea, che si è anche reso protatagonista di una caduta, così come Eugene Laverty che però in questo modo non è riuscito a fare meglio dell'11esimo posto con la sua Suzuki. Tra i due c'è anche un altro terzetto composto da Loris Baz, Leon Haslam ed Alex Lowes. Grande sorpresa invece per quanto riguarda le EVO, perchè a realizzare la migliore prestazione è stato Alessandro Andreozzi, che con la Kawasaki del Team Pedercini ha staccato il 12esimo crono assoluto. Va detto però che su una pista con due rettilinei così lunghi il distacco tra le SBK e le EVO è notevole: si parla di quasi 1" tra l'11esimo ed il 12esimo. Il quadro dei nostri poi si completa con il 13esimo tempo della Bimota di Ayrton Badovini, tallonata dalla MV Agusta di Claudio Corti, con Niccolò Canepa e la sua Ducati in 19esima.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Evento Sepang
Circuito Sepang International Circuit
Piloti Marco Melandri
Articolo di tipo Ultime notizie