Marinelli: "Le Ducati soffriranno sulle piste veloci"

Nonostante la doppietta di Phillip Island, a Borgo Panigale si aspettano una stagione tosta

Marinelli:
Ernesto Marinelli, responsabile Superbike di Ducati Corse, ha commentato per il sito ufficiale della serie iridata il trionfo di Carlos Checa nella gara d'apertura in Australia. La doppietta del 38enne catalano ha permesso alla marca bolognese di tornare in vetta al campionato, posizione che mancava dal round di Magny-Cours dell'ottobre 2009. Ecco la breve intervista che riporta Worldsbk.com: Ingegner Marinelli, la Ducati non poteva aprire meglio il 2011. Se lo aspettava? "Phillip Island è un circuito che si adatta molto bene alle caratteristiche della nostra 1198. Lo sviluppo fatto in questi anni ha portato ad avere un grip molto buono nelle prime e medie fasi di apertura e, nelle lunghe e veloci percorrenze in piega di Phillip Island, questo aiuta molto. Ma il lavoro di Carlos e di tutto il Team Althea è stato fondamentale. Checa ha condotto una strategia perfetta, la moto era a punto e la scelta delle gomme è stata quella giusta. Soffriamo in rettilineo perché la nostra bicilindrica non ha lo stesso spunto delle quattro cilindri ma Carlos è stato molto veloce all'inizio ed ha guadagnato quel piccolo vantaggio risultato decisivo". Checa è andato fortissimo. Quali sono le sue più importanti qualità dal punto di vista tecnico? "Carlos ha interpretato al meglio le caratteristiche di Phillip Island, una pista molto tecnica dove non basta essere solo veloci, devi correre con la testa per non stressare il lato sinistro della gomma. Se si spinge sempre al massimo, la gomma si degrada velocemente e si finisce per retrocedere in balia dello scarso grip oppure si deve adottare una copertura più dura, a svantaggio della prestazione". La Ducati è tornata al comando del Mondiale. Quali sono le prospettive per le prossime gare? "Checa e gli altri piloti Ducati soffriranno sulle piste più veloci. Per puntare al risultato finale dovremo attaccare a fondo sui tracciati guidati. Purtroppo da quest'anno è stata tolta anche Valencia, altra pista ideale per noi, e sostituita con Aragon che ha un rettilineo lunghissimo...". Commentando il successo di Checa, il vostro pilota MotoGP Valentino Rossi ha detto che tra qualche anno potrebbe venire in Superbike. Gli dica che lo aspettiamo con impazienza... "Glielo dirò appena lo incontro!"

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag produzione