Melandri punta a conquistare un posto in prima fila

Melandri punta a conquistare un posto in prima fila

Qualche problema in più per Guintoli, che però confida nei ragazzi dell'Aprilia per risalire

Marco Melandri è subito in grande spolvero a Portimao, è primo nella sessione mattutina e soddisfatto del lavoro svolto nel pomeriggio. Qualche difficoltà in più per Sylvain Guintoli, partito bene (secondo nella FP1) ma non pienamente a suo agio nel pomeriggio. Entrambi i piloti hanno comunque le idee chiare su come impostare i due turni di domani.

Melandri, in crescita negli ultimi due round nei quali ha raccolto due vittorie e altri due podi, ha fatto segnare il miglior tempo nella prima sessione trovandosi da subito a suo agio sui saliscendi del tracciato portoghese. Nel pomeriggio il pilota italiano si è concentrato su una serie di prove, sia a livello di gomme che di setting della sua RSV4 numero 33, ricavandone informazioni utili per le sessioni di domani e la Superpole. In ottica gara Marco si aspetta un gruppo compatto di piloti competitivi, situazione che preannuncia due gare spettacolari.

Marco Melandri: "E’ stata nel complesso una buona giornata per noi. Nel pomeriggio le condizioni erano nettamente diverse rispetto al mattino, con vento forte e asfalto molto caldo. Ci siamo quindi concentrati su prove di gomme, viste le nuove soluzioni disponibili la scelta non è più così scontata. A livello di cronometro io ero soddisfatto delle prestazioni del primo turno di prove, quindi nel pomeriggio ho preferito lavorare sul passo di gara. Vedo tanti piloti competitivi e a Portimao, di solito, i tempi durante le gare cambiano parecchio quindi è indispensabile farsi trovare pronti. La Superpole non è il mio punto forte ma domani dovrò cercare di sfruttarla al meglio, partire dalla prima fila potrebbe aiutarci a cercare un buon risultato".

Anche Sylvain Guintoli, dopo essersi messo in luce al mattino, ha provato a risolvere i problemi di grip dovuti alle diverse condizioni della pista nelle FP2. Le modifiche non hanno dato i risultati sperati, quindi domani per Sylvain ed il suo team si tratterà di ritornare al setting di base cercando poi la migliore configurazione.

Sylvain Guintoli: "Oggi è stato un giorno difficile, sembra che il tracciato abbia perso molto grip rispetto all’anno scorso. Al mattino siamo andati bene, poi nel pomeriggio abbiamo provato geometrie diverse per migliorare ma non abbiamo ottenuto il risultato sperato. Domani quindi torneremo al nostro setting di base e da lì partiremo con il lavoro, prendendo una direzione diversa e cercando di abbassare i tempi. La pista mi piace, sono sicuro che riusciremo a risolvere i problemi riscontrati oggi e fare due belle gare".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Marco Melandri , Sylvain Guintoli
Articolo di tipo Ultime notizie