Sykes: "Ero convinto che avrei vinto gara 2"

Le modifiche alla sua Kawasaki gli hanno consentito un grande salto di qualità tra le due manche

Sykes:
Una gara 1 da dimentica ed una seconda nella quale ha sfiorato l'impresa. E' questo il bilancio del weekend di Phillip Island per il campione del mondo in carica Tom Sykes. Il pilota della Kawasaki ha chiuso con un settimo ed un terzo posto, con la convinzione però che senza la bandiera rossa quello di gara 2 sarebbe potuto essere anche un piazzamento migliore. Per questo, visti i soli 16 punti di distacco da Sylvain Guintoli, il bicchiere di "The Grinner" è mezzo pieno su una pista che non ha mai amato troppo. "Abbiamo avuto alcuni problemi in gara 1 e per questo abbiamo cambiato il set-up per la seconda. Devo dire davvero grazie alla squadra, perchè i ragazzi sono riusciti a trovare un ottimo setting. Ero convinto che avrei vinto gara 2, ma poi è stata accorciata e quindi si è imposto Guintoli. A volte le corse vanno così, ma sono soddisfatto del miglioramento fatto a cavallo delle due gare" ha detto Sykes. "Oggi ha fatto davvero caldo, inoltre c'era parecchio vento e queste solitamente sono le condizioni peggiori per noi, ma siamo riusciti ad ovviare a questi problemi a rimanere vicini all'Aprilia, cosa che non ci era mai accaduta in passato. Per questo sentivo che avrei potuto vincere la seconda manche. Il fatto di essere stati competitivi su una pista da sempre ostica per noi comunque mi fa tornare in Europa con grande ottimismo, visto che abbiamo solo 16 punti da recuperare" ha aggiunto.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Evento Phillip Island
Circuito Phillip Island Grand Prix Circuit
Piloti Tom Sykes
Articolo di tipo Ultime notizie