Melandri: "In gara 2 potevo infastidire Sykes"

Doppio podio per il pilota dell'Aprilia. Guintoli invece si consola solo con il secondo posto nel Mondiale

Melandri:
Salendo due volte sul podio di Misano, Marco Melandri conferma la competitività ritrovata con la doppia vittoria nella gara di Sepang, in Malesia, quindici giorni fa, mentre il compagno di squadra Sylvain Guintoli ha potuto difendere il proprio secondo posto nella classifica mondiale. I 32 punti conseguiti in Romagna – grazie a due terzi posti – rappresentano il secondo miglior bottino conquistato da Marco Melandri nella sua prima stagione sulla Aprilia RSV4 e gli consentono di continuare la sua scalata alle posizioni nobili della classifica mondiale. A Misano, Marco ha guadagnato 12 punti su Rea e ridotto a 20 punti la distanza dal quarto posto. In Gara 1 Melandri è rimasto intruppato nel gruppo nelle prime curve trovandosi a dover lottare per risalire le posizioni dall’ottavo posto, lo ha fatto con grande bravura andando a prendere la terza piazza e il suo primo podio di giornata. Gara 2 è vissuta, alle spalle del battistrada Sykes, sul gran duello tra Melandri e Baz che ha infiammato il pubblico romagnolo con Marco che alla fine ha chiuso terzo. Marco Melandri: "Sono contento di come ho guidato oggi, il feeling con la moto era buono. In Gara 1 dopo qualche errore alla partenza sono riuscito a sorpassare chi mi stava davanti ma, semplicemente, le Kawasaki erano più veloci. Mi dispiace per Gara 2, perché grazie al lavoro ai box siamo riusciti a recuperare terreno. Purtroppo qui è difficilissimo sorpassare, Baz ha guidato bene e non ha commesso errori. Penso che avrei potuto infastidire Sykes, non gli avrei reso le cose semplici, è un peccato non essere riusciti a verificare fino in fondo i nostri progressi. Dopo Sepang anche qui sono stato costantemente veloce, siamo sulla strada giusta a livello di feeling, ora però dobbiamo crescere. Già Portimao, con il suo layout, potrà darci una mano". Sylvain Guintoli è stato tra i protagonisti lottando sempre nelle posizioni di vertice ma, per due volte, si è fermato ai gradini del podio conquistando un quinto e un quarto posto, piazzamenti che gli hanno consentito di rintuzzare l’attacco del connazionale Baz e mantenere il secondo posto della classifica iridata. Sylvain Guintoli: "In ottica campionato, posso dire che mantengo il secondo posto in classifica. Ma mi aspettavo sicuramente di più. La velocità pura non ci manca, dobbiamo lavorare sulla costanza di rendimento per quanto riguarda il passo di gara. In Gara 1 abbiamo valutato male la scelta di gomme, mentre in Gara 2 con le opzioni giuste ed alcune modifiche alle geometrie della moto il distacco con la vetta si è decisamente ridotto. Mentre stavo con Marco e Baz ho commesso qualche errore di troppo che mi ha impedito di battagliare per il podio fino alla fine. Peccato non ci sia una Gara 3… Scherzi a parte, dobbiamo continuare a lavorare per essere più costanti in gara".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Marco Melandri , Sylvain Guintoli
Articolo di tipo Ultime notizie