Biaggi pensa ad un clamoroso ritorno in SBK?

Biaggi pensa ad un clamoroso ritorno in SBK?

La voce ha iniziato a circolare ad Aragon e si parla di Kawasaki o Aprilia. Inoltre i "tweet" di Max sono allusivi

Tra voci e "tweet" nelle ultime ore sta iniziando a balenare una pazza idea tra gli addetti ai lavori del Mondiale Superbike: e se Max Biaggi tornasse ad indossare tuta e casco appena sei mesi dopo l'annuncio del suo ritiro dalle corse? Per il momento non ci sono conferme ufficiali, ma durante il weekend di Motorland Aragon si è parlato con una certa insistenza di contatti tra il sei volte campione del mondo (4 in 250, 2 in SBK) e la Kawasaki, che già in passato aveva provato senza successo a garantirsi i suoi servigi. Inoltre Max sarebbe stato avvistato durante dei colloqui molto fitti con Gigi Dall'Igna dell'Aprilia. A gettare benzina sul fuoco ci ha pensato poi proprio il "Corsaro" nella giornata di ieri, con uno scambio di battute con l'amico Flavio Briatore su Twitter. Max ha cominciato descrivendo il suo allenamento e l'ex manager di Formula 1 gli ha replicato: "Ti alleni di più di quando correvi...". Ed ecco però la parte curiosa, ovvero la risposta di Biaggi: "Vuoi dire che bolle in pentola qualcosa Dear Flavio?". Quando poi alcuni dei quasi 160.000 follower hanno provato a chiedere spiegazioni, Max si è eclissato, ma bisogna ammettere che ora il dubbio lo ha fatto venire un po' a tutti, anche perchè non ha mai smesso di allenarsi, inoltre il regolamento tecnico della SBK è rimasto praticamente identico ad un anno fa, quindi non avrebbe bisogno di lungo periodo di adattamento per tornare ad essere competitivo. Analizzando le possibili alternative, per quanto il suo legame con l'Aprilia sia un qualcosa di quasi indissolubile, al momento nel caso sembrerebbe più percorribile la pista Kawasaki. La Casa di Noale, infatti, può già contare sul leader della classifica iridata Sylvain Guintoli e, nonostante il doppio zero di Aragon, Eugene Laverty sembra aver raggiunto un livello di maturità tale da essere indicato come uno dei favoriti, se non il favorito assoluto al titolo. Di contro, per le "verdone" la stagione è iniziata decisamente al di sotto delle aspettative. La ZX-10R aveva dato la sensazione di essere la moto da battere per tutto l'inverno, poi l'infortunio di Tom Sykes a pochi giorni dal weekend di Phillip Island ed il guasto patito dal britannico in gara 1 in Spagna ha già complicato la situazione di classifica del vice-campione del mondo in carica. Inoltre, i vertici della Casa di Akashi si aspettavano forse un maggiore salto di qualità da parte del confermato Loris Baz, che invece ancora non riesce a lottare ad armi pari con i big. In ogni caso la sensazione è che tutto dipenda più da Max che da qualsiasi altra cosa, anche se c'è un altro fattore da prendere in considerazione: non bisogna dimenticare che il romano ha un impegno con Mediaset come telecronista proprio per il Mondiale Superbike. E' anche vero però che la stagione non è iniziata benissimo per le realtà che interessano di più agli italiani, come Marco Melandri e la Ducati, quindi il ritorno del "Corsaro" potrebbe giovare anche all'emittente televisiva. Come detto, al momento sono solo gossip, quindi non resta che attendere le prossime settimane per capire se effettivamente si smuoverà qualcosa o meno. Del resto, con già due weekend saltati, difficilmente Max potrà reinserirsi nella caccia al titolo, quindi non parrebbe esserci neanche un'eccessiva fretta.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Max Biaggi
Articolo di tipo Ultime notizie