Barrier se la cava con un infortunio al piede sinistro

Barrier se la cava con un infortunio al piede sinistro

Nel terribile schianto di gara 2 ha rimediato la frattura e la lussazione dell'articolazione subtalare

Si sono disputate ieri al Mazda Raceway di Laguna Seca, in California, le due gare valide per il nono round del Campionato Mondiale eni FIM Superbike.

Quella americana è una pista completamente nuova per Sylvain Barrier, pilota del BMW Motorrad Italia SBK Team, che però nelle prove ha ancora una volta stupito tutti, conquistando l’accesso alla Superpole uno e restando sempre nelle prime posizioni della classe EVO.

Nelle due gare, disputate su pista asciutta, Barrier ha preso il via dalla quinta fila. Nella prima gara la sua partenza non è stata velocissima, tanto che il francese è transitato nei primi giri solo al diciottesimo posto. Però la progressione di Sylvain è stata costante ed il suo ottimo passo di gara lo ha portato a recuperare molte posizioni, sino a tagliare il traguardo al dodicesimo posto assoluto, terzo dei piloti della classe EVO.

Nella seconda gara della giornata Barrier partiva meglio rispetto a gara uno e nei primi giri andava ad occupare la tredicesima posizione. Bastavano pochi giri al pilota francese per risalire la classifica, sino all’undicesimo posto, primo dei piloti EVO.

Nel corso dell'undicesimo giro però la gara veniva sospesa con la bandiera rossa a causa della caduta di Alex Lowes all’ingresso della curva del Cavatappi. Nuova procedura di partenza per una gara di soli sette giri. Sylvain partiva benissimo ed occupava l’undicesimo posto, quando purtroppo al terzo giro, transitando sul rettilineo d’arrivo era vittima di una caduta, la cui dinamica non è ancora chiara. Il pilota francese veniva disarcionato dalla sua moto e scivolava lungo la pista, sino ad impattare con il muretto dei box. Sylvain era cosciente e veniva prontamente trasportato al Centro Medico per i controlli del caso. Al momento attuale gli esami medici hanno rilevato una lussazione e frattura dell’articolazione subtalare del piede sinistro e sembrano scongiurate altre conseguenze

"Siamo tutti costernati per quanto accaduto a Sylvain. Dopo quanto gli era successo nei mesi precedenti non ci aspettavamo certo che si potesse verificare un altro incidente ed una caduta dalla dinamica veramente strana. Per fortuna sembra che, a parte una frattura al tallone, il nostro pilota non abbia riportato altre conseguenze e quindi non ci resta che aspettare la sua guarigione. Gli saremo vicini anche in questo frangente, sicuri che si riprenderà presto e nel migliore dei modi" ha detto il Team Director, Gerardo Acocella.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Evento Laguna Seca
Circuito Laguna Seca
Piloti Sylvain Barrier
Articolo di tipo Ultime notizie