Andreozzi entra per la prima volta nella top ten

Andreozzi entra per la prima volta nella top ten

Il pilota del Team Pedercini ha chiuso gara 2 al nono posto (in realtà era 11esimo, ma davanti c'erano le Bimota)

Nona prova del Campionato Mondiale eni FIM Superbike al Mazda Raceway
di Laguna Seca, in California. Il Team Pedercini Racing affronta questo appuntamento con il solo Alessandro Andreozzi, in quanto Luca Scassa non è stato ritenuto idoneo a rientrare in pista, a causa dei postumi della caduta della quale era stato vittima circa due mesi fa all’autodromo del Mugello, nel corso di un test.

Nelle prove cronometrate di venerdì Andreozzi era riuscito a qualificarsi per la Superpole uno, nella quale però non aveva trovato il giusto feeling con la sua moto e non era riuscito a sfruttare la gomma morbida da tempo. Per questo motivo oggi il pilota del Team Pedercini Racing ha preso il via dalla settima fila.

Nella prima gara, disputata in una giornata soleggiata e su pista asciutta, Alessandro partiva bene e in pochi giri si portava in diciassettesima posizione. Con un buon ritmo e senza prendere eccessivi rischi, su di una tracciato sul quale non aveva mai corso in precedenza, Andreozzi terminava al sedicesimo posto, ad un passo dalla zona punti e sesto dei piloti della
classe EVO.

La seconda gara veniva interrotta per ben due volte con la bandiera rossa a causa di due cadute. La prima volta a causare l’interruzione all’undicesimo giro era Lowes, caduto alla curva del Cavatappi. Nuova partenza per una gara ridotta a soli sette giri, ma ancora una volta la bandiera rossa veniva esposta all’inizio del quarto giro per la caduta di Barrier, proprio davanti al muretto dei box.

La terza partenza, per una gara ancora di sette giri, vedeva Andreozzi scattare molto bene. Alessandro transitava al primo giro in tredicesima posizione, per poi risalire nelle tornate successive sino al nono posto finale, secondo dei piloti della classe EVO. Un nono posto che rappresenta il miglior risultato sin qui ottenuto del giovane pilota del Team Pedercini Racing in questa stagione.

Alessandro Andreozzi: "Sono state due gare difficili sia perché non avevo mai corso qui a Laguna e poi anche perché nella seconda, con ben tre partenze, è stato davvero molto difficile mantenere la concentrazione. Nella prima gara non ho trovato il ritmo giusto ed alla fine ho preferito non forzare per non rischiare una caduta. Nella seconda invece, visto che dovevamo percorrere solo sette giri, sono partito il più forte possibile ed ho spinto al massimo. Alla fine ho conquistato un nono posto che da morale sia a me che alla sia squadra e che mi porta molti punti per la classifica. Ringrazio i ragazzi del mio team che anche oggi mi ha aiutato molto".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Evento Laguna Seca
Circuito Laguna Seca
Piloti Alessandro Andreozzi
Articolo di tipo Ultime notizie