Rea vede in Portimao la pista giusta per il rilancio

Rea vede in Portimao la pista giusta per il rilancio

Il britannico della Honda cerca punti pesanti nell'ultima sfida prima della pausa estiva

Il team Pata Honda è in viaggio verso Portimao, dove questo fine settimana prenderà parte all’ottavo round del Campionato del Mondo eni FIM Superbike. I piloti della squadra con base a Nieuwleusen, Paesi Bassi, hanno tutta l’intenzione di migliorare il proprio rendimento in pista, per poter tornare ad ambire alle posizioni di vertice dopo un momento difficile a livello di risultati.

Rea vanta ben sette podi all’Autodromo Internacional do Algarve, l’ultimo dei quali conquistato lo scorso anno in gara 2, quando fu terzo al traguardo dietro al vincitore Eugene Laverty ed a Sylvain Guintoli. Il 27enne nordirlandese è attualmente al quarto posto in classifica, a soli 13 punti dal secondo, e punta a tornare sui livelli di forma mostrati ad inizio stagione.

Il suo compagno di squadra, Leon Haslam, ha compiuto qualche miglioramento negli ultimi round, riuscendo a trovare una costanza di rendimento che gli ha permesso di avvicinarsi ai primi. Il trentunenne inglese proverà un nuovo motore a Portimao questo weekend, su quel tracciato dove ottenne il suo primo podio da pilota Honda in WSBK.

Jonathan Rea: "Sono davvero ansioso di scendere in pista a Portimao, uno dei tracciati più entusiasmanti del Mondiale ed uno di quelli dove ho fatto bene in passato, in sella alla CBR. E’ vicino ad una delle zone maggiormente turistiche dell’Algarve e molti dei miei amici coglieranno l’occasione per venirmi a trovare. Questo renderà il fine settimana ancora più bello. Nelle ultime gare abbiamo avuto dei problemi con la gestione dell’elettronica, soprattutto relativi al freno motore, ed in questo senso Portimao ci dà l’opportunità di tornare alle basi. Abbiamo svolto un buon test di cinque giorni ad inizio anno, prolungato a causa della pioggia. Il set-up di base che abbiamo è buono, quindi spero che rappresenterà il giusto punto di partenza per il fine settimana. Dobbiamo assolutamente fare bene in queste due gare, perché dopo queste avremo sorpassato i due terzi in stagione e sarà importante arrivare alla fase finale in una buona condizione di forma".

Leon Haslam: "Non ho corso l’anno passato a Portimao a causa della gamba fratturata, ma la pista mi piace molto ed in passato ho ottenuto dei buoni risultati. Ho conquistato qualche podio, tra cui quello memorabile con Honda (HM Plant) nel 2008. E’ una pista molto bella da guidare e decisamente impegnativa sotto l’aspetto fisico, ma devo dire che la mia spalla è migliorata un pochino da Misano. Ho fatto delle sessioni di fisioterapia all’English Institute of Sport, che spero mi permetterà di dare il massimo a Portimao, Laguna Seca e successivamente alla 8 ore di Suzuka. Abbiamo provato a Portimao ad inizio anno ma purtroppo ha piovuto per la maggior parte del tempo, ma so che la CBR si adatta bene a questo circuito e non vedo l’ora di provare il nuovo motore".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Leon Haslam , Jonathan Rea
Articolo di tipo Ultime notizie