Rea: "Adesso mi sento pronto per il Mondiale"

Il britannico sembra convinto di aver fatto la scelta giusta passando alla Kawasaki per il 2015

Rea:

Dopo aver effettuato i suoi primi sei giorni di test, a cavallo tra Motorland Aragon e Jerez de la Frontera, Jonathan Rea può cominciare a tracciare un piccolo bilancio di questo inizio del nuova fase della sua carriera nel Mondiale Superbike: dopo tante stagioni al servizio della Honda, il britannico è passato tra le fila della Kawasaki e con il senno di poi sembra essere convinto di aver fatto la scelta giusta.

"Sono molto molto motivato. Si tratta di una sfida completamente nuova per me. L'impressione iniziale è molto positiva, è una moto docile da guidare e mi sto divertendo. Voglio trovare rapidamente il vero potenziale della ZX-10R. Il contratto è stato annunciato poco tempo fa, ma conosco i ragazzi che lavorano con me da moltissimo tempo. Il mio capo meccanico Pere si è messo subito in contatto con me e con i miei meccanici, quindi ad Aragon non è stato come se fosse il primo giorno di scuola, mi sentivo già parte della famiglia. Ovviamente ci sarà da lavorare parecchio per costruire una buona relazione lavorativa, perché ero abituato a lavorare diversamente e i piloti che mi hanno preceduto erano molto diversi da me" ha raccontato "Johnny" a WorldSBK.com.

Sicuramente al suo fianco nel box c'è un punto di riferimento importante per capire il suo valore. Mai come in questo caso si può dire che il compagno sarà il primo avversario di Rea, visto che Tom Sykes è reduce da un titolo Mondiale e da due secondi posti negli ultimi tre anni: nessuno ha fatto più punti di lui dal 2012 ad oggi, ma la cosa non sembra spaventare il nuovo arrivato, che vuole invece imparare il più possibile.

"Se guardiamo alle ultime tre stagioni, sia Tom che la moto sono stati molto competitivi. Il suo livello è altissimo e posso imparare parecchio da lui, specialmente su come sfruttare al meglio il potenziale della moto. La nostra relazione è sempre stata buona, siamo stati ai matrimoni l’uno dell’altro qualche anno fa. È bello lavorare insieme, ma quando la competizione inizia, lavoreremo per essere i migliori" ha spiegato.

Una cosa è certa, dopo il terzo posto nel Mondiale di quest'anno, ora Rea si sente pronto per lottare per il titolo: "Mentalmente sono pronto a vincere, ma negli anni passati il mio pacchetto non era pronto per lottare per il titolo. Forse quando sono approdato nel campionato il pacchetto lo era, mentre io no. Adesso mi sento pronto".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Jonathan Rea
Articolo di tipo Ultime notizie