Jerez, Libere 1: Melandri mette in fila Sykes e Davies

condividi
commenti
Jerez, Libere 1: Melandri mette in fila Sykes e Davies
Di: Matteo Nugnes
05 set 2014, 12:46

Il ducatista è anche scivolato, ma questi tre sono stati gli unici ad infrangere il muro dell'1'43"

Il weekend di Jerez de la Frontera del Mondiale Superbike si è aperto nel segno di Marco Melandri. Il pilota dell'Aprilia ha infatti dettato il passo nel primo turno di prove libere, anche se alle sue spalle il leader della classifica Tom Sykes è decisamente vicino.

Il ravennate, che sembra prossimo al ritorno in MotoGp nella prossima stagione proprio con la Casa di Noale, ha realizzato un crono di 1'42"768, precedendo di soli 45 millesimi il rivale della Kawasaki. Nonostante una caduta arrivata nel finale, anche Chaz Davies però ha infranto la barriera dell'1'43" con la sua Ducati, chiudendo a 148 millesimi dalla vetta.

Il primo al di sopra di questa soglia è Toni Elias, che nei giorni scorsi non aveva nascosto il suo amore per questo tracciato. Un amore confermato stamani quando con la sua RSV4 della Red Devils è riuscito ad infilarsi davanti a quella ufficiale di Sylvain Guintoli. Il francese infatti non è andato oltre al sesto tempo, alle spalle anche dell'altra Kawasaki di Loris Baz.

I distacchi però sono davvero contenuti e la conferma arriva dal fatto che la Ducati di Davide Giugliano, che completa la seconda fila virtuale, paga appena poco più di quattro decimi. Dietro all'italiano c'è poi un quartetto di piloti britannici formato dai portacolori della Suzuki e da quelli della Honda. A capitanarlo c'è la GSX-R1000 di Eugene Laverty, con le due CBR1000RR di Jonathan Rea e Leon Haslam a completare la top ten.

Per quanto riguarda le EVO, il più veloce è stato Sylvain Barrier, 12esimo assoluto con la sua BMW S1000RR, che ha preceduto di 20 millesimi il leader della classifica David Salom e la sua Kawasaki. Seguono poi Niccolò Canepa ed Alessandro Andreozzi. Bisogna ricordare, inoltre, che finalmente è tornato in sella Luca Scassa, reduce da un brutto infortunio rimediato al Mugello durante un test con la ART-Aprilia MotoGp. Il pilota toscano ha chiuso 22esimo. Leggermente meglio ha fatto Claudio Corti, 17esimo con la MV Agusta.

Articolo successivo
Mediaset ha rinnovato con la SBK fino al 2018

Articolo precedente

Mediaset ha rinnovato con la SBK fino al 2018

Articolo successivo

Jerez, Libere 2: bella zampata di Loris Baz

Jerez, Libere 2: bella zampata di Loris Baz
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WSBK
Evento Jerez
Location Circuito de Jerez
Piloti Marco Melandri , Chaz Davies , Tom Sykes
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie