In Qatar si correrà in notturna, in dubbio il Sudafrica

condividi
commenti
In Qatar si correrà in notturna, in dubbio il Sudafrica
Di: Matteo Nugnes
30 lug 2014, 11:35

Se dovesse saltare Phakisa Freeway, Barcellona e Brno sono già candidate a prendere il suo posto

La lunga pausa estiva del Mondiale Superbike, che durerà addirittura fino al 7 settembre, quando le derivate di serie faranno ritorno in pista a Jerez de la Frontera, servirà anche per definire una volta per tutte il calendario degli ultimi quattro appuntamenti stagionali.

Da una parte arrivano conferme riguardo al fatto che l'ultima tappa di disputerà in Qatar. E l'altra punto importante è che le gare si disputeranno in notturna, sfruttando l'impianto di illuminazione artificiale del tracciato di Losail. L'accordo ormai sarebbe stato raggiunto e manca solo l'annuncio ufficiale.

Diversa invece la situazione per quanto riguarda il round sudafricano: la doppia gara di Phakisa Freeway sarebbe ancora in forte dubbio e quindi cominciano ad avanzare le candidature delle piste che potrebbero prendere il suo posto. Al momento i due nomi più chiacchierati sono quelli di Barcellona e di Brno, con quest'ultima che farebbe il suo ritorno dopo essere uscita dal giro della SBK nella passata stagione.

Prossimo articolo WSBK
Salom spera di rientrare senza problemi a Jerez

Articolo precedente

Salom spera di rientrare senza problemi a Jerez

Articolo successivo

La Crescent Suzuki cerca più continuità per crescere

La Crescent Suzuki cerca più continuità per crescere
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WSBK
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie