Imola, Libere 1: Davide Giugliano e la Ducati al top

Imola, Libere 1: Davide Giugliano e la Ducati al top

L'italiano è inseguito da Rea e Guintoli, mentre Sykes è solamente sesto dietro a Melandri

Alla vigilia Davide Giugliano aveva detto di vedere la sua Ducati 1199 Panigale particolarmente adatta alle caratteristiche di Imola e la prima sessione di prove libere del Mondiale Superbike disputata sul tracciato del Santerno sembra proprio avergli dato ragione. Il pilota italiano ha infatti staccato la miglior prestazione, completando un giro in 1'48"329 proprio quando mancavano appena un paio di minuti alla bandiera a scacchi. Dietro di lui, distanziato di 251 millesimi, troviamo Jonathan Rea, che sembra finalmente aver raggiunto la svolta che chiedeva alla Honda da qualche anno. La CBR1000RR con la nuova elettronica HRC gli ha consentito di salire sul podio in tre delle ultime quattro gare disputate, con tanto di vittoria ad Assen, ed ormai il britannico è diventato una presenza fissa nelle posizioni di vertice. Pochi millesimi più indietro c'è l'Aprilia RSV4 di Sylvain Guintoli, mentre a completare la top five ci sono l'altra Ducati di Chaz Davies davanti alla quattro cilindri di Noale affidata a Marco Melandri, che hanno realizzato dei tempi praticamente identici, pur vedendosi rifilare oltre mezzo secondo da Giugliano. Inizia in sordina il weekend del leader del Mondiale Tom Sykes, lo scorso autore di una doppietta sul tracciato italiano. Il portacolori della Kawasaki è solo sesto a sette decimi, con il compagno di squadra Loris Baz che invece ottavo. Tra di loro si è inserita anche l'altra Honda di Leon Haslam. La cosa curiosa è che il francese è stato di poco più veloce, appena un paio di decimi, rispetto alla ZX-10R in versione EVO del compagno di squadra Luis Salom, che si è arrampicata fino alla nona posizione, addirittura davanti alle due Suzuki, che sono solamente decima e 17esima con Alex Lowes ed Eugene Laverty. Merita di essere sottolineata poi la grande prova della wild card Ivan Goi, che ha chiuso al 12esimo posto con la sua Ducati EVO del Barni Racing Team, mettendosi dietro la BMW di Leon Camier e l'altra 1199 della presenza fissa Niccolò Canepa. In difficoltà, infine, la MV Agusta di Claudio Corti: il pilota italiano è 20esimo ad oltre 3".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Evento Imola
Circuito Imola
Piloti Davide Giugliano
Articolo di tipo Ultime notizie