I piloti Ducati recuperano per i test ufficiali

condividi
commenti
I piloti Ducati recuperano per i test ufficiali
Redazione
Di: Redazione
17 feb 2013, 11:21

Checa e Badovini domani saranno in pista a Phillip Island. Restano in dubbio invece Sykes e Cluzel

Dopo due giorni di pausa, domani i protagonistti del Mondiale Superbike torneranno ad animare il tracciato di Phillip Island con la prima delle due giornate di test collettivi in vista della gara di apertura del prossimo weekend. Questo quindi è il momento giusto per fare il punto della situazione sui piloti che si sono infortunati nei test privati di questa settimana. Francis Batta e la Ducati possono dormire sonni più tranquilli ora che sia Carlos Checa che Ayrton Badovini sono stati dimessi dall'ospedale. Lo spagnolo era stato colpito da una violenta occlusione intestinale, che lo aveva costretto a saltare i due giorni di test privati di giovedì e venerdì, ma ora è pronto per tornare sulla sua 1199 Panigale nella giornata di domani. Pure il suo compagno di squadra dello spagnolo ha lasciato l'ospedale di Melbourne, dove era stato portato venerdì in seguito al volo di cui si era reso protagonista alla Lukey Heights, che gli aveva procurato un leggero malore e l'incendio della sua Panigale. Gli accertamenti a cui è stato sottoposto hanno evidenziato solamente una lieve contusione epatica, quindi anche lui dovrebbe tornare in pista domani. Rimane in forte dubbio invece la presenza di Tom Sykes. Anche se un paio di giorni fa il vice-campione del mondo in carica era parso piuttosto ottimista riguardo alla possibilità di tornare sulla sua Kawasaki a partire da domani, i dottori gli hanno fatto capire chiaramente che dovrebbe ricorrere agli antidolorifici per resistere al dolore provocato dalla frattura del radio rimediata giovedì. Per questo il britannico e la Provec Racing potrebbero decidere di rimandare tutto alle prove libere di venerdì. Discorso simile anche per Jules Cluzel, che venerdì è stato anche sottoposto ad un leggero intervento chirurgico a Melbourne per ricucire una ferita piuttosto profonda al gomisto sinistro, rimediata nella seconda delle due cadute di cui è stato vittima giovedì alla curva 11 con la sua GSX-R1000 del Team Crescent.
Prossimo articolo WSBK
Rimessa a nuovo la moto di Badovini

Previous article

Rimessa a nuovo la moto di Badovini

Next article

Checa: "Spero di essere in grado di guidare lunedì"

Checa: "Spero di essere in grado di guidare lunedì"

Su questo articolo

Serie WSBK
Piloti Carlos Checa , Tom Sykes , Jules Cluzel , Ayrton Badovini
Autore Redazione
Tipo di articolo Ultime notizie