Terol: "Non vedo l'ora di salire sulla mia Ducati"

Dopo aver saltato il round di Imola, il pilota spagnolo rientra a Donington Park tra le fila del Team Althea

Terol:

Il Team Althea Racing approda in terra inglese per il sesto round del Campionato Mondiale eni FIM Superbike 2015 forte dei progressi ottenuti da Matteo Baiocco nella gara di casa a Imola e con un Nico Terol al rientro dopo la convalescenza e riabilitazione a seguito dell’incidente di Assen.

A Donington Park, culla del Campionato Mondiale Superbike, perchè proprio qui si corse il primo round in assoluto del mondiale delle derivate di serie nel 1988, il meteo è sempre stata l’incognita più grande, con il rischio di trovare pioggia e temperature molto fredde. Oltre al meteo, diversamente da altri circuiti, nel tracciato di Donington Park non si raggiungono velocità altissime, e le fasi di accelerazione brusche e violente che caratterizzano il circuito potrebbero creare problemi di aderenza per gli pneumatici che fanno fatica a entrare in temperatura oltre a mettere a dura prova i piloti. Spesso le gare si corrono sotto la pioggia che rende l’asfalto scivoloso e viscido che rende più elevato lo sforzo degli stessi ma allo stesso tempo mette in risalto o meno le loro capacità di guida sul bagnato.

Matteo Baiocco avendo già corso nel Campionato inglese nel 2013, in sella alla Ducati 1199 Panigale, il clima lo conosce molto bene, e qui ha ancora dei tifosi che lo stanno aspettando. Baiocco ha concluso positivamente il round italiano a Imola, con un ottavo e un sesto posto, segno che il feeling con la moto sta crescendo. Ora l’intenzione è quella di puntare a fare delle buone qualifiche per tentare di partire più avanti in griglia per cercare di puntare a posizioni più importanti.

Non ha potuto essere presente a Imola, Nico Terol, essendo ancora convalescente dopo la caduta di Assen, nella quale aveva riportato la frattura del radio destro, ora è pronto al rientro per il round inglese di Donington Park. Terol aveva già corso qui nel lontano 2005 con una 125 GP e ora si appresta ad iniziare un weekend impegnativo sia per la diversa tipologia di moto, sia dal punto di vista fisico dopo il mese di stop dalle gare. La voglia di salire in moto è tanta e lo spagnolo cercherà prima di tutto di vedere fino a che punto potrà sforzare sul polso destro, e in secondo di puntare a un buon risultato per lui e per il Team.

Matteo Baiocco: "Sono molto felice di tornare a correre in Inghilterra dopo il BSB del 2013 dove ho lasciato dei bei ricordi e conosciuto tante belle persone che so che torneranno a trovarmi. A Imola abbiamo raccolto molto e io proverò in tutti i modi a fare una qualifica migliore perchè le posizioni ottenute in Italia sono solo il minimo che posso fare, possiamo puntare più in alto. A Donington ci sarà un format un po’ diverso per gli orari e forse fare tutte le sessioni di qualifiche al venerdì ci aiuterà, senza dover rimandare al sabato mattina la qualifica decisiva. Sono felice del rientro di Nico in squadra, con il quale ho legato molto, e anche se farò di tutto per batterlo sono felice che lui stia bene".

Nico Terol: "Attendo con impazienza il round di Donington Park dopo l’infortunio in Olanda. Ho portato a termine la riabilitazione, acquisisco sempre maggior forza sul polso e mi sento abbastanza bene. Stare fermo un mese e saltare la gara di casa per il mio Team è stata dura, ma l’unica cosa importante era cercare di recuperare il più in fretta possibile la forma fisica. Non vedo l’ora di salire in sella alla mia Ducati, e soprattutto di rivedere la mia squadra che in questo periodo mi ha fatto sempre sentire tutto il supporto e la vicinanza".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Matteo Baiocco , Nicolas Terol
Articolo di tipo Ultime notizie