Chaz Davies domina gara 1 a Laguna Seca!

Chaz Davies domina gara 1 a Laguna Seca!

Fuga solitaria del ducatista che approfitta anche della bella lotta tra le due Kawasaki di Sykes e Rea

Chaz Davies è stato l'assoluto dominatore della prima gara del weekend di Laguna Seca del Mondiale Superbike. Dopo aver firmato la sua prima Superpole in carriera sul tracciato californiano, il britannico ha regalato la seconda affermazione stagionale alla Ducati dopo quella di Motorland Aragon.

Il pilota della Casa di Borgo Panigale è scattato benissimo allo spegnimento dei semafori e poi ha impostato un ritmo indiavolato nelle primissime tornate, girando con grande regolarità sotto al muro dell'1'24". In questo modo è riuscito a scappare subito alle due Kawasaki di Tom Sykes e Jonathan Rea e poi ha tratto profitto della lotta tra le due ZX-10R per transitare sotto alla bandiera a scacchi con un margine di poco meno di 2".

Dietro di lui invece è stata davvero interessante la lotta per la piazza d'onore che ha coinvolto le due "Verdone". Il leader della classifica iridata ha dato la sensazione di avere qualcosa in più da spendere rispetto al compagno di box e lo ha anche infilato un paio di volte, ma finendo sempre lungo e dovendo quindi ricedergli sempre la posizione. Poco male se si pensa che comunque ha perso solamente 4 punti su Sykes e quindi ne mantiene ben 129 di margine, anche se questo terzo posto è il punto più basso della stagione di Rea fino ad ora.

Ai piedi del podio c'è l'altra 1199 Panigale R di Davide Giugliano, che ha pagato a caro prezzo una brutta partenza che lo aveva visto retrocedere al sesto posto. In particolare il pilota della Ducati ci ha messo circa metà gara per sbarazzarsi dell'Aprilia di Jordi Torres. Quando finalmente c'è riuscito, ormai i primi tre erano troppo lontani per ambire a qualcosa di più del quarto posto.

A completare la top five è proprio lo spagnolo della Casa di Noale, che se non altro ha dominato il derby tra RSV4 RF che lo vedeva opposto al più esperto Leon Haslam. Il britannico ha faticato con una gomma più dura nelle prime fasi della corsa, ma poi si era riportato in sesta piazza. Peccato che nel finale sia scivolato alla curva 1 e che quindi abbia chiuso solo 13esimo.

La sesta piazza è stata quindi ereditata dalla Suzuki di Alex Lowes, che nella parte conclusiva della corsa ha avuto la meglio sulla Honda di Sylvain Guintoli. Ottava, ma più distante, c'è l'altra CBR1000RR di Michael van der Mark, con a completare la top ten la Ducati di Tati Mercado e la MV Agusta di Leon Camier.

Non particolarmente positiva la gara degli altri italiani: Gianluca Vizziello ha conquistato un punticino piazzando la sua Kawasaki del Team Grillini al 15esimo posto, mentre Ayrton Badovini, Niccolò Canepa e Matteo Baiocco sono stati tutti costretti al ritiro, con quest'ultimo che addirittura ha stallato sulla griglia alla partenza.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Tom Sykes , Chaz Davies , Jonathan Rea
Articolo di tipo Ultime notizie