La BMW prova a sedurre Giugliano per il 2016?

La BMW prova a sedurre Giugliano per il 2016?

La Motorrad Italia raddoppierà l'impegno: già certo Reiterberger, ma al suo fianco vorrebbe il ducatista

Ancora due settimane e poi il Mondiale Superbike si prenderà una lunga pausa fino ad oltre metà settembre. E' inevitabile, dunque, che nel paddock di Laguna Seca i gossip legati al mercato piloti stiano iniziando ad impazzare.

Con la Kawasaki che al motto di "squadra vincente non si cambia" sembra intenzionata a confermare sia Jonathan Rea che Tom Sykes, il più succoso sembra essere quello legato al futuro di Davide Giugliano, che stando a quanto riferisce la Gazzetta dello Sport potrebbe non essere più a tinte Ducati.

A tentare l'italiano ci sarebbe la BMW Motorrad Italia, che avrebbe già ottenuto dalla Germania le garanzie per rendere più ambizioso il suo programma nel 2016, con la possibilità di raddoppiare schierando due S1000RR. Una sarebbe destinata a Markus Reiterberger, che sta facendo benissimo nel campionato tedesco e che sarebbe di fatto imposto dalla Casa bavarese (in ogni caso si tratta di una bella scommessa, perché a Misano ha fatto molto bene da wild card).

Per la seconda ci sarebbe proprio un ballottaggio tra Giugliano ed un Ayrton Badovini che invece spera di trovare conferma a fine campionato, visto che comunque quest'anno ha fatto vedere delle buone cose. E' chiaro però che se fosse libero un pilota del calibro di Giugliano in BMW Motorrad Italia farebbero assolutamente bene a farci un pensiero.

Ma in questo caso la Ducati cosa farà? A Borgo Panigale sembrano indirizzati a confermare Chaz Davies, che è stato molto regolare nell'arco della stagione, oltre ad aver regalato alla Rossa un successo che mancava da diversi anni. Accanto a lui potrebbe essere "promosso" Michele Pirro, che avrebbe finalmente la sua grande occasione dopo tanti anni in "panchina" come collaudatore in MotoGp.

Attenzione però perché alle porte di Bologna piace molto anche quell'Alex Lowes che oggi è in sella ad una Suzuki non all'altezza delle moto migliori. Per lui però si parla di un possibile contratto factory, ma con un anno di apprendistato sulla 1199 Panigale R all'interno del Team Althea. La suggestione legata al nome di Marco Melandri sembra invece essere sfumata con il passare dei giorni: per lui la soluzione più probabile sembra quella legata al ritorno della Yamaha.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Davide Giugliano , Michele Pirro
Articolo di tipo Ultime notizie