Guintoli: "Oggi siamo cresciuti tanto"

Il francese dell'Aprilia è contentissimo del secondo tempo e anche Melandri è risalito quarto

Guintoli:
La Superpole di Assen ha concretizzato, per Aprilia, il costante miglioramento messo in pista nelle sessioni del sabato. Sia Sylvain Guintoli che Marco Melandri hanno guadagnato fiducia giro dopo giro, senza perdere di vista l’obiettivo principale ovvero la migliore gestione delle prestazioni in ottica gara. Un gran lavoro e una strategia che, alla resa dei conti, hanno pagato: Sylvain Guintoli ha conquistato il secondo posto in griglia, dopo un giro straordinario con gomma da gara e dopo aver perso l’occasione di migliorare con gomma morbida visto il sopraggiungere della pioggia. Anche Marco Melandri, superata senza intoppi la Superpole 1, ha portato la sua RSV4 in seconda fila ad un soffio (22 millesimi) dalla prima. Per il ravennate i segnali positivi arrivano anche dal feeling generale, in netta crescita. E c'è ancora un margine di miglioramento che cercherà di esplorare assieme ai suoi tecnici. La cronaca della Superpole 2, lo scontro tra i migliori 12 della classifica, ha visto Sylvain Guintoli partire per il suo primo crono con gomma da gara, prevedendo poi di montare la “morbida” e tentare l’assalto alla pole. I parziali fatti segnare dal pilota francese hanno subito alzato il livello di adrenalina all’interno del box Aprilia: con una prestazione da record, rovinata solo nel finale da un sorpasso, Sylvain si presentava al suo secondo tentativo con la pole nel mirino. Una sensazione confermata dalla sua prima metà di giro con gomma da Superpole, prima che alcune gocce di pioggia lo spingessero a non correre rischi mettendo comunque a referto la seconda piazza sulla griglia di partenza. Sylvain Guintoli: "Siamo cresciuti tanto oggi, sessione dopo sessione, e la Superpole è stata la conferma dei nostri progressi. Sono stato subito veloce e il feeling è stato buono fin dai primi metri. Tutto questo mi fa ben sperare in vista di domani. E’ sempre un peccato perdere la pole quando sai di avere il potenziale, ma partire dalla prima fila è un risultato ottimo specialmente su una pista come questa. Anche in termini di passo gara abbiamo fatto un grosso step e domani, meteo permettendo, ce la potremo giocare". Ottimismo anche nel box di Marco Melandri, rinfrancato da una Superpole condotta in maniera esemplare. La prestazione del pilota ravennate, che gli è valsa il primo posto della seconda fila, lo ha portato a soli 22 millesimi dal terzo posto. La posizione di partenza è incoraggiante, vista la fiducia acquisita da Marco durante le sessioni di oggi. Ma il pilota italiano cerca un ulteriore miglioramento, e su questo obiettivo si concentrerà il lavoro di preparazione per le gare di domani. Marco Melandri: "La seconda fila è una ottima base di partenza, in ogni condizione. Sull’asciutto siamo migliorati molto, i ragazzi hanno lavorato sodo ed io ho guadagnato feeling con la RSV4 giro dopo giro, mentre in caso di gara bagnata le carte si mescoleranno, ma stare davanti alla partenza può aiutare in termini di visibilità. Sono contento, possiamo fare ancora delle modifiche che ci permettano di guadagnare terreno specialmente per quanto riguarda la costanza lungo tutta la durata di gara. Sarà dura e io sarò della partita".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Evento Assen
Circuito Assen
Piloti Marco Melandri , Sylvain Guintoli
Articolo di tipo Ultime notizie