Melandri: "La miglior giornata in Aprilia"

Sia il ravennate che Guintoli sembrano convinti di essere messi molto bene in ottica gara

Melandri:
Mai come oggi la classifica finale del venerdì di prove va letta con attenzione. Al Motorland de Aragon, teatro della seconda gara World Superbike 2014, il Team Aprilia Racing ha scelto la strada del lavoro in ottica gara, con lunghi run di più giri per simulare le reazioni della RSV4 nei 17 giri di domenica e sfruttare al meglio le prestazioni degli pneumatici sulla lunga distanza. Alla luce della strategia impostata, il sesto tempo nella combinata di Marco Melandri ed il settimo del compagno di squadra Sylvain Guintoli hanno portato fiducia nel box tricolore e sembrano spianare la strada ad un weekend da protagonisti. Pur seguendo strade diverse, sia Marco che Sylvain hanno affrontato la seconda sessione del pomeriggio continuando a lavorare con gomme usate ed hanno confermato le buone sensazioni dei recenti test di Jerez, approvando gli sviluppi introdotti sulla RSV4 in quella occasione. L’ottimismo non cambia comunque gli obiettivi di Marco Melandri, soddisfatto di quanto mostrato oggi in pista ma convinto di poter limare ancora qualche decimo prezioso. Specialmente sul giro secco, situazione che diventerà fondamentale nella Superpole di domani che decreterà l’ordine di partenza nelle gare di domenica. Marco Melandri: "Sono contento, è sicuramente la migliore giornata di prove da quando sono in sella alla Aprilia RSV4. Abbiamo scelto di non utilizzare una gomma nuova nel pomeriggio, per verificare quale potesse essere la migliore opzione per la gara. Sia le strategie elettroniche che il setup della moto sono migliorati costantemente, ci rimangono ancora delle aree dove è possibile migliorare sulle quali lavoreremo tra oggi e domani ma nel complesso non posso che essere soddisfatto di quanto mostrato oggi". Dello stesso avviso Sylvain Guintoli, vincitore a Phillip Island nella prima gara stagionale e leader provvisorio tra i piloti. Anche il francese ha inanellato una lunga serie di giri veloci utilizzando la stessa copertura, alla ricerca del setting “di fino” che possa fare la differenza a fine gara. Anche per Sylvain le nuove soluzioni introdotte a Jerez hanno confermato la loro validità sulla pista di Aragon, un tracciato storicamente favorevole alla potente V4 di Noale. Sylvain Guintoli: "Due ottime sessioni per noi oggi, siamo stati veloci e costanti. I miglioramenti che avevamo riscontrato a Jerez si sono fatti sentire anche qui ad Aragon e questa è una gradita conferma. Abbiamo lavorato principalmente sulla lunghezza di gara, abbiamo ancora qualche affinamento da provare domani ma il setting di base raggiunto oggi è decisamente buono. La RSV4 qui funziona davvero bene, ho toccato i 327 km/h e questa è una ulteriore buona notizia in vista delle due gare di domenica".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Marco Melandri , Sylvain Guintoli
Articolo di tipo Ultime notizie