Leon Camier sfiora la doppietta tra le EVO

Leon Camier sfiora la doppietta tra le EVO

Ottimo esordio in BMW: dopo la vittoria in gara 1, un problema al cambio lo ha rallentato nella seconda

Secondo round del Campionato Mondiale Superbike per il BMW Motorrad Italia Superbike Team sul circuito del Motorland Aragon in Spagna. Ieri, al termine di due giornate di prove molto positive, Leon Camier ha ottenuto l’undicesima posizione assoluta – primo nella categoria EVO – nella Superpole 2 e quindi oggi ha preso il via dalla quarta fila, nelle due gare che, secondo i nuovi orari, sono iniziate rispettivamente alle 10:30 e alle 13:10. Grande prestazione di Camier in gara uno. Il pilota inglese ha condotto una gara perfetta e dopo aver inizialmente lottato con alcuni piloti Superbike, si è insediato saldamente in dodicesima posizione sino al traguardo, conquistando il primo posto tra i piloti della classe EVO. Nella seconda gara Camier ha lottato a lungo nel gruppo dei migliori piloti EVO, composto da Salom e Canepa, e nel finale è riuscito a staccarli di oltre un secondo. Purtroppo, proprio all’ultimo giro, un problema al cambio gli ha fatto perdere due posizioni. Leon ha quindi tagliato il traguardo al dodicesimo posto, terzo dei piloti della classe EVO. Leon Camier: "Sono soddisfatto di gara uno. Sono stato il primo dei piloti della mia categoria e questo è senza dubbio un fatto positivo. In gara due abbiamo avuto qualche problema, ma nel complesso la moto ha funzionato bene ed io ero più veloce rispetto agli altri piloti della Evo. Negli ultimi giri ho fatto dei piccoli errori che mi hanno fatto perdere terreno, ma a parte il risultato, il nostro potenziale resta molto alto. Se riusciremo a risolvere i problemi che ci hanno rallentato in gara due, potremo essere davvero molto competitivi. Sono felice di far parte di questo team e di poter guidare questa moto. Dobbiamo solo continuare su questa strada ed i risultati arriveranno". Andrea Buzzoni – BMW Motorrad Italia General Manager: "Un weekend senza dubbio positivo. Ad iniziare da venerdì, Leon e la squadra si sono trovati in perfetta sintonia ed hanno lavorato con gran metodo ed efficacia. I risultati non sono mancati, sia in Superpole che in gara. Nella prima Camier è risultato di gran lunga il primo dei piloti Evo, mentre la seconda è stata molto bella e combattuta. Il nostro pilota si è dimostrato a suo agio con la moto e si è portato in testa al gruppo dei migliori piloti Evo, composto da Canepa e Salom. Poi purtroppo ha avuto un problema al cambio che lo ha fatto arrivare lungo in curva 16, perdendo due posizioni. Colgo l’occasione per mandare un grande abbraccio a Sylvain che ci avrà senza dubbio seguito da casa".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Leon Camier
Articolo di tipo Ultime notizie