Sykes punta al Mondiale con la nuova Kawasaki

Sykes punta al Mondiale con la nuova Kawasaki

La ZX-10R 2013 presentata oggi a Barcellona è un'evoluzione della moto 2012, pensata per vincere

Mezzo punto: questa è la distanza che lo scorso anno ha separato Tom Sykes e la Kawasaki dalla conquista del Mondiale Superbike. Dopo anni di anonimato nelle retrovie, la Casa di Akashi è riuscita a tornare alla ribalta affidando le sue ZX-10R agli spagnoli della Provec Racing ed ovviamente vuole proseguire su questa strada anche nel 2013. Non è un caso, infatti, che la presentazione ufficiale del programma oggi abbia avuto luogo a Barcellona, dove i vertici del team ed il vice-campione del mondo in carica hanno ribadito l'intezione di provare a centrare quell'obiettivo che a Magny-Cours è sfumato davvero per un soffio. Confermatissima la coppia di piloti formata proprio da Tom Sykes e dal giovane francese Loris Baz, che già nel 2012, quando è stato chiamato a sostituire l'infortunato Joan Lascorz, ha mostrato di avere il talento necessario per battagliare con i primi della classe, conquistando anche una vittoria sul bagnato a Silverstone e diversi piazzamenti a podio. Con una formazione di alto profilo come questa, durante l'inverno i tecnici della Kawasaki e quelli della Provec Racing hanno lavorato molto duramente per rendere ancora più competitiva la versione 2013 della ZX-10R, con l'obiettivo di renderla ancora più guidabile e soprattutto in grado di gestire meglio il consumo della gomma posteriore, visto che nel 2012 si è rivelata velocissima sul giro secco, come confermato dalla raffica di Superpole di Sykes, ma meno redditizia dal punto di vista del passo. Nonostante un clima non particolarmente amico non abbia consentito di testare a fondo tutte le novità della ZX-10R 2013, negli uomini guidati da Guim Roda c'è la convinzione di essere riusciti a fare un passo avanti importante a livello di elettronica e di sospensioni, anche se c'è stato qualche step evolutivo anche dal punto di vista del motore. E anche il cronometro sembra dare indicazioni positive in questo senso, visto che Sykes è stato spesso e volentieri il più veloce nel corso dei test invernali disputati fino ad oggi (spesso con tempi ufficiosi, perchè girava senza transponder). "Lo scorso anno ho perso il campionato solo per mezzo punto contro un pilota forte come Max Biaggi. Tra il 2011 ed il 2012 io, la squadra e la moto abbiamo fatto un salto in avanti molto importante e vogliamo ripeterci quest'anno per provare ad essere noi a festeggiare alla fine del 2013" ha detto Sykes, non lasciando dubbi su quello che è il suo obiettivo per il campionato che scatterà tra 20 giorni in Australia.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Tom Sykes
Articolo di tipo Ultime notizie