WSBK
31 lug
Evento concluso
31 lug
Canceled
07 ago
Evento concluso
21 ago
Postponed
28 ago
Evento concluso
04 set
Evento concluso
18 set
Evento concluso
G
Magny-Cours
02 ott
Prossimo evento tra
6 giorni
G
Villicum
09 ott
Canceled
G
Misano
06 nov
Canceled

Tom Sykes fa il vuoto e vince con merito Gara 1 a Sepang

condividi
commenti
Tom Sykes fa il vuoto e vince con merito Gara 1 a Sepang
Di:

Tom Sykes centra una grande vittoria in gara 1 a Sepang grazie a una fuga eccezionale. Jonathan Rea, secondo, regala la doppietta alla Kawasaki, mentre Chaz Davies (Ducati) ha completato il podio. Bella gara di Torres: quarto.

Un assolo straordinario, prolungato, cercato e ipnotico. Tom Sykes ha suonato e tenuto il palcoscenico malese da solo, ha incantato dal primo all'ultimo giro, inafferrabile per tutti. La prima e l'unica cosa in grado di fermare la marcia del britannico è stata la bandiera a scacchi, che questa volta si è rivelata drappo dal dolce sventolare, annunciandogli la vittoria di Gara 1 del sesto appuntamento della World Superbike 2016, a Sepang.

Sykes ha reso tutti inermi

Sykes ha dominato. Non ci sono altri aggettivi per descrivere in breve la vittoria del britannico. Solo un pilota ha realmente provato a mettergli i bastoni tra le ruote: Alex Lowes. Il rider della Yamaha - l'unico in questo appuntamento dato l'infortunio di Sylvain Guintoli patito a Imola - è scattato molto bene, prendendo la leadership della corsa nel primo giro.

Tom, in possesso di un passo strepitoso e di una gomma posteriore SC0 media, ha infilato il connazionale al termine del primo giro e si è involato, aumentando di due decimi a settore il proprio vantaggio sul compagno di squadra Jonathan Rea, fresco di rinnovo con la Kawasaki. Sykes è inoltre riuscito a infrangere il precedente record della pista in gara, firmando il suo in 2'03"637.

Rea e Davies a podio

Jonathan Rea è stato invece autore di una gara regolare, poi divenuta intelligente e comunque competitiva. Una volta accortosi di non poter sperare in un crollo delle gomme di Sykes, ha staccato in un paio di giri la Ducati ufficiale di Chaz Davies, firmando un secondo posto importantissimo in ottica campionato.

Per la Ducati ecco un altro podio, ma dal sapore molto differente rispetto alla clamorosa quanto meritata doppietta di Imola. Davies ha provato a rimanere incollato a Rea, vero obiettivo del gallese per provare a riaprire il Mondiale Piloti 2016, invece il nord-irlandese ha aumentato il ritmo proprio negli ultimi passaggi, evitando possibili attacchi di un Davies che ha palesato comunque problemi di guidabilità alla sua Panigale.

Torres 4°, Reiterberger sfortunato

Sino a due giri dal termine, la gara del team Althea BMW Racing sarebbe stata accolta con più di un sorriso, nonostante il podio fosse sfumato. Jordi Torres è stato autore di una grande gara, una rimonta inesorabile, che lo ha portato a passare Davide Giugliano a 5 giri dal termine e a resistere agli attacchi finali di un arrembante Alex Lowes, che concluso alle sue spalle in quinta posizione.

Markus Reiterberger aveva compiuto la medesima gara dello spagnolo, essendo forse addirittura più veloce. Il quarto posto era nelle sue mani e sarebbe rimasto tale sino al termine, ma a pochi chilometri dal traguardo la sua BMW S1000RR di è ammutolita, facendogli perdere un risultato più che meritato.

Giugliano davanti alle Honda

Davide Giugliano si è così dovuto accontentare del sesto posto, dopo aver perso il duello anche con la Yamaha di Lowes. Il romano continua a non avere grande feeling con la sua Panigale e i risultati - se confrontati con quelli di Davies - lo confermano.

Aveva illuso invece la grande prestazione di Nicky Hayden nel corso della Superpole 2. La scelta di montare una morbida al posteriore, così come Giugliano, non ha pagato e l'americano ha terminato in ottava posizione, alle spalle del suo compagno di squadra nel team Honda Ten Kate, Michael van der Mark.

Da segnalare anche il bel nono posto finale di Anthony West con la Kawasaki ZX-10R del team Pedercini Racing, chiamato a sostituire gli infortunati Sylvain Barrier e l'indisponibile più recente, Lucas Mahias. Ha completato la Top Ten la MV Agusta 1000 F4 di Leon Camier, mentre Luca Scassa si è fermato in tredicesima posizione.

Le Aprilia entrambe out

Lorenzo Savadori e Alex De Angelis, invece, non sono riusciti ad arrivare sotto la bandiera a scacchi. Prima il sammarinese e poi l'italiano sono finiti a terra senza alcuna conseguenza fisica, ma è stato un peccato, date le premesse delle prove libere di ieri.

Rea allunga in classifica

Il secondo posto di Rea in Gara 1 a Sepang non poteva essere più dolce di così. La gara è stata vinta dal compagno di squadra - vero - ma Sykes è distante ben 62 punti dal campione del mondo in carica. Il margine di cui può disporre Rea è molto confortante.

Medesimo discorso per Chaz Davies. Il gallese è il pilota più vicino a "Johnny" e, prima di ara 1 in Malesia, era in ritardo di 35 punti dal nord-irlandese. Dopo il terzo posto di oggi il gap da colmare è diventato di 39 punti. Jonathan riesce ad avvantaggiarsi anche quando sembra subire dai diretti avversari. Non un segnale incoraggiante per Davies e Sykes...

PosizionePilotaTeamMotoTempoGiri
1 Regno UnitoTom Sykes  SpagnaKawasaki Racing Kawasaki ZX-10R 33:30.487 16
2 Regno UnitoJonathan Rea  SpagnaKawasaki Racing Kawasaki ZX-10R +5.600 16
3 Regno UnitoChaz Davies  ItaliaDucati Team Ducati 1199 Panigale R +8.039 16
4 SpagnaJordi Torres  Althea BMW Racing Team BMW S1000 RR +17.666 16
5 Regno UnitoAlex Lowes  Pata Yamaha Official WSBK Team Yamaha YZF-R1 +18.613 16
6 ItaliaDavide Giugliano  ItaliaDucati Team Ducati 1199 Panigale R +19.871 16
7 Paesi bassiMichael van der Mark  Honda World Superbike Team Honda CBR1000RR SP +24.120 16
8 Stati UnitiNicky Hayden  Honda World Superbike Team Honda CBR1000RR SP +25.461 16
9 AustraliaAnthony West  Pedercini Racing Kawasaki ZX-10R +32.989 16
10 Regno UnitoLeon Camier  ItaliaMV Agusta MV Agusta 1000 F4 +35.464 16
11 Joshua Brookes  Milwaukee BMW BMW S1000 RR +39.437 16
12 Repubblica CecaKarel Abraham  Milwaukee BMW BMW S1000 RR +39.860 16
13 Luca Scassa  VFT Racing Ducati 1199 Panigale R +46.721 16
14 SpagnaJavier Fores  ItaliaBarni Racing Team Ducati 1199 Panigale R +52.634 16
15 Joshua Hook  Grillini Racing Team Kawasaki ZX-10R +1:10.599 16
16 SvizzeraDominic Schmitter  Grillini Racing Team Kawasaki ZX-10R +1:19.352 16
17 Saeed Al Sulaiti  Pedercini Racing Kawasaki ZX-10R +1:21.034 16
18 Gianluca Vizziello  ItaliaTeam Go Eleven Kawasaki ZX-10R +1:51.315 16
19 UngheriaImre Toth  Team Toth Yamaha YZF-R1 +1 lap 15
R Markus Reiterberger  Althea BMW Racing Team BMW S1000 RR   12
R Lorenzo Savadori  IodaRacing Team Aprilia RSV4 RF   9
R Alex de Angelis  IodaRacing Team Aprilia RSV4 RF   7
R Pawel Szkopek  Team Toth Yamaha YZF-R1   6
Tom Sykes polverizza il record di Sepang e si prende la pole

Articolo precedente

Tom Sykes polverizza il record di Sepang e si prende la pole

Articolo successivo

Sykes: "Questa vittoria è l'inizio di una nuova fase della mia stagione"

Sykes: "Questa vittoria è l'inizio di una nuova fase della mia stagione"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WSBK
Evento Sepang
Location Sepang International Circuit
Piloti Tom Sykes
Team Kawasaki Racing
Autore Giacomo Rauli