WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso

Test SBK Aragon, Day 1: Redding insegue Rea sotto la pioggia

condividi
commenti
Test SBK Aragon, Day 1: Redding insegue Rea sotto la pioggia
Di:
13 nov 2019, 17:46

Jonathan Rea chiude al comando il primo dei due giorni di test ad Aragon, condizionato dalla pioggia. Ottimo esordio per Scott Redding, secondo all’esordio in Superbike con la Panigale V4 R. Buon inizio di 2020 anche per Yamaha.

Il mondiale 2019 è finito, ma la Superbike non si ferma ed è già pronta a ripartire per la prossima stagione, che vedrà una griglia di partenza rinnovata sia per quanto riguarda i piloti sia per le moto. L’intero paddock si è trasferito sulla pista di MotorLand Aragon per due giorni di test in vista proprio del 2020.

La giornata è stata condizionata in parte dalla pioggia a l’azione vera e propria si è vista solo nel pomeriggio, ma a spuntarla è stato Jonathan Rea, autore del miglior crono nel primo giorno di test. Il Campione del mondo in carica riparte da dove aveva concluso, confermando il buon pacchetto della Kawasaki e lavorando solamente su dettagli che permettono di avere una moto più stabile anche in frenata.

Stupisce Scott Redding, secondo alla sua prima uscita ufficiale con la Panigale V4 R. Il britannico, nuovo arrivato in Ducati ed esordiente in Superbike, paga solo quattro decimi dal leader e mostra miglioramenti già da inizio a fine giornata, avendo anche comandato la classifica dei tempi. Il Campione in carica BSB ha completato ben 51 giri e si sta pian piano adattando alla moto che avrà il compito di fermare il dominio di Rea.

Ducati comunque si mostra competitiva anche all’alba di questo 2020: Chaz Davies è quarto ed affronta per la prima volta il test con la Panigale V4 R in ottima forma fisica. Lo scorso anno infatti i test erano stati condizionati da una spalla non al 100% e, con l’adattamento che durante il 2019 ha portato i propri frutti, si candida come uno dei contendenti per la prossima stagione. Il gallese chiude la prima giornata con il quarto tempo, dopo aver completato 37 giri ed aver concentrato il lavoro su telaio ed elettronica.

Chi mostra un ottimo potenziale è anche Yamaha, che porta Michael van der Mark in terza posizione. L’olandese, ormai prima guida del team Pata, dopo aver completato 39 giri archivia la prima giornata con il terzo tempo, a mezzo secondo da Rea. In questo primo giorno di 2020 tutti gli occhi erano puntati anche su Toprak Razgatlioglu, che non delude le aspettative ed alla sua prima uscita con la R1 agguanta il quinto tempo. Il turco nella piovosa mattinata spagnola è stato anche secondo nella classifica dei tempi ed è apparso subito competitivo sulla sua nuova moto.

Ma Yamaha non si ferma e porta in top 10 anche i due portacolori GRT: Garrett Gerloff è settimo con 52 giri all’attivo, mentre Federico Caricasulo è nono dopo aver completato 57 giri. I due esordienti nel Mondiale Superbike hanno provato la versione 2019 della Yamaha, in attesa di provare quella del 2020, che sarà pronta in occasione dei prossimi test a Jerez, fra due settimane.

Esordio con una nuova moto anche per Alex Lowes, che è sceso dalla Yamaha per salire sulla ZX-10RR appartenuta a Leon Haslam fino a tre settimane fa. Il britannico ha iniziato la sua avventura in Kawasaki con il sesto crono in questa prima giornata di test ad Aragon, rimanendo ad un secondo dal compagno di squadra. Lowes ha iniziato oggi il suo processo di adattamento alla moto con cui correrà nel 2020 e, come lui, anche Leon Camier. L’inglese sembra essere partito con il piede giusto in sella alla Ducati del Team Barni, con cui ha concluso il primo giorno in ottava posizione.

  1. Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) 1’50”416 – 27 giri
  2. Scott Redding (Aruba.it Racing – Ducati) 1’50”868 – 51 giri
  3. Michael van der Mark (Pata Yamaha WorldSBK Team) 1’50”941 – 39 giri
  4. Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati) 1’51”176 – 37 giri
  5. Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha WorldSBK Team) 1’51”313 – 47 giri
  6. Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) 1’51”567 – 37 giri
  7. Garrett Gerloff (GRT Yamaha WorldSBK Junior Team) 1’51”867 – 52 giri
  8. Leon Camier (BARNI Racing Team) 1’52”902 – 37 giri
  9. Federico Caricasulo (GRT Yamaha WorldSBK Junior Team) 1’53”514 – 57 giri
Articolo successivo
La Superbike torna in Germania nel 2020: rientra Oschersleben

Articolo precedente

La Superbike torna in Germania nel 2020: rientra Oschersleben

Articolo successivo

Redding: “È tutto nuovo per me, ma sono già soddisfatto”

Redding: “È tutto nuovo per me, ma sono già soddisfatto”
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WSBK
Location Motorland Aragon
Autore Lorenza D'Adderio