Sykes contento dei primi test BMW ad Almeria: "Siamo cresciuti velocemente"

condividi
commenti
Sykes contento dei primi test BMW ad Almeria:
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
19 dic 2018, 16:18

Il britannico e Reiterberger hanno provato in Spagna la S 1000 RR del 2019 assieme al team Shaun Muir Racing raccogliendo tanti dati importanti in vista delle prossime prove di Jerez.

Come Motorsport.com aveva anticipato ieri, Tom Sykes ha avuto modo di provare per la prima volta la BMW in vista della prossima stagione del Mondiale Superbike, grazie ad un test organizzato dalla squadra tedesca ad Almeria.

Il britannico ha preso contatto con la S 1000 RR cominciando anche a conoscere gli uomini del suo nuovo team, la Shaun Muir Racing, e il compagno di squadra Markus Reiterberger. Durante la due giorni spagnola, i piloti hanno anche raccolto dati per portare avanti lo sviluppo del mezzo che guideranno nel 2019, dotato per l'occasione di componenti nuove per il WSBK come freni, sospensioni senza accusare alcun problema.

“Sono molto contento di come è andato il test - ha detto Sykes - Ovviamente è ancora presto e ci sono tante cose da fare, però il feeling con la BMW S 1000 RR è già buono in generale. Sono stati due giorni produttivi, abbiamo modificato alcuni parametri della moto capendo su quali aree lavorare. Sono felice e anche stupito dei risultati perché era la prima volta che venivo coinvolto in un lavoro con tutto il team e gli ingegneri di BMW Motorrad Motorsport. E' stata una esperienza nuova per tutti, i progressi sono arrivati velocemente".

Soddisfatto anche Reiterberger: "Ci siamo concentrati sul provare per la prima volta la moto e conoscere il nuovo team, dato che per me è tutto nuovo, fra mezzo e metodi di lavoro. La prima uscita è andata molto bene e mi sono trovato a mio agio con il manubrio e la posizione di guida. Abbiamo un intenso programma di lavoro sul telaio, elettronica, geometrie ed assetti, volevamo passare ogni dato a BMW Motorrad Motorsport sfruttando la nostra esperienza per poi presentarci pronti al prossimo test. Siamo ancora alle prime fasi e si tratta di prove, ma era importante raccogliere più informazioni possibili e posso dire che siamo contenti. Facciamo progressi assieme".

"L'obiettivo dei test era fare uno shakedown con la nostra moto - ha dichiarato Marc Bongers, direttore di BMW Motorrad Motorsport - Da un lato abbiamo valutato le modifiche ergonomiche apportate e abbiamo visto che entrambi i piloti si sono trovati bene. Inoltre abbiamo provato anche alcuni sviluppi e ci siamo accorti che stiamo procedendo nella giusta direzione, accumulando dati ed esperienza che saranno importanti in vista dei prossimi test, sappiamo che lavoro dobbiamo fare. Ovviamente la moto è ancora all'inizio, ma siamo felici delle basi poste e di ciò che ha fatto il team negli ultimi mesi. Nei prossimi test di Jerez ce la vedremo coi nostri avversari per la prima volta e capiremo dove siamo. Non vediamo l'ora di essere là, ma sappiamo anche che dobbiamo concentrarci sul nostro lavoro senza farci distrarre dalla competizione".

Shaun Muir, Team Principal di BMW Motorrad WorldSBK Team, ha aggiunto: "Prima di tutto dico che è stato bello riunire l'intero team. Abbiamo passato due giorni assieme in pista prima del test riunendo il materiale, conoscendoci e parlandoci su come lavorare. Sono state prove positive ed entrambi i piloti hanno svolto 100 giri senza avere problemi, seguendo nel dettaglio il nostro programma. La chiave è che la squadra sta lavorando bene e attentamente su ogni cosa, per questo dico che è stato un test positivo. Abbiamo un assetto di base per Tom e Markus in vista di Jerez, siamo contenti".

 

Articolo successivo
Carica i commenti